rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Sport

C' il modesto Bassano Hellas puoi solo vincere

Al Bentegodi arrivano i vicentini. Giannini spera di poter contare su Paghera

L'Hellas scende in campo domenica davanti al proprio pubblico contro il Bassano. La compagine vicentina in classifica ha solamente due punti in meno dei gialloblù anche se il rapporto di forza è innegabilmente a favore degli uomini di Giannini. Certamente però la partita non sarà una passeggiata a causa degli infortuni e delle squalifiche. Con Macini e Cangi e i tanti infortunati, il tecnico sta pregando che il giovane Paghera riesca a scendere in campo. A decidere sarà però la sua caviglia, ancora dolorante dopo la botta rimnediata contro l'Alessandria.

Qualora il baby talento non ce la facesse Giannini sarebbe costretto ad inventarsi un centrocampo inedito con Russo da spostare all'interno insieme ad Hallfresson e Garzon e Scaglia sulle fascie. Ieri nel test contro gli Allievi Nazionali i gialloblù sono andati a segno sette volte con doppiette di Le Noci e Ferrari e reti di Hallfredsson, Pichlmann e Selva. Davanti Le Noci dovrebbe nuovamente trovare spazio mentre con lui al centro ci sarà Pichlmann, probabile una nuova panchina per Selva.


I precedenti con il Bassano sono solamente due e risalgono alla stagione di Serie C 1942/43. La prima gara si disputò a Verona il 13 dicembre 1942 e terminò 2-1 per l'Hellas con reti gialloblù di Pellicari (rigore) e Cecconi; nel girone di ritorno nella citta del famoso ponte di legno fu goleada per i gialloblù che si imposero per 4-0 con tripletta di Tavellin e rete di Bellesini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

C' il modesto Bassano Hellas puoi solo vincere

VeronaSera è in caricamento