Sport Stadio / Piazzale Olimpia

«Ululati razzisti e insulti? Forse qualcuno era frastornato dal tifo...»

Dopo la partita di domenica tra Hellas Verona e Milan, è scoppiata la polemica per dei presunti "Buuu" che sarebbero stati indirizzati a Kessie e per alcuni "apprezzamenti" a Donnarumma, con la società che ha offerto su Twitter la propria spiegazione

Il tweet della società

«I "buuu" a Kessie? Gli insulti a Donnarumma? Forse qualcuno è rimasto frastornato dai decibel del tifo gialloblù. Cosa abbiamo sentito noi?». È il commento, arrivato via Twitter, della società dell'Hellas Verona, al presunto caso di razzismo che si sarebbe verificato nel corso della partita con il Milan allo stadio Bentegodi. 
Alcuni "ululati" sarebbero infatti partiti da alcuni settori occupati dai tifosi scaligeri all'indirizzo del calciatore ivoriano Franck Kessie, mentre altri "apprezzamenti" sarebbero stati rivolti a "Gigio" Donnarumma. Secondo il club però, la protesta dei tifosi sarebbe stata indirizzata verso la terna arbitrale, colpevole di un cartellino rosso eccessivo inflitto nei confronti di Stepinski: «Fischi, inevitabili, per decisioni arbitrali che lasciano ancora oggi molto perplessi, e poi tanti applausi, ai nostri “gladiatori”, a fine gara. Non scadiamo in luoghi comuni ed etichette ormai scucite. Rispetto per Verona e i veronesi».

Una risposta, quella della società gialloblu, che non è piaciuta a diversi internauti e che ha scatenato diverse polemiche, trovando anche la reazione del Pescara Calcio, che ha replicato con un altro tweet: «Il razzismo va condannato. Sempre e comunque». 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Ululati razzisti e insulti? Forse qualcuno era frastornato dal tifo...»

VeronaSera è in caricamento