menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Brescia - Hellas Verona 0-1 | Decide Zaccagni ma quanti sprechi dei gialloblu

Una rete del giovane centrocampista consegna il derby del Garda alla formazione di Fabio Pecchia, che nel secondo tempo fallisce una serie di clamorose occasioni per chiudere anzitempo il match

Nel posticipo della ventinovesima giornata di Serie B, l'Hellas Verona batte il Brescia allo stadio Rigamonti con il risultato di 1-0. 

Sono tre punti importantissimi quelli conquistati dalla formazione di Pecchia in terra lombarda, al termine di una partita che non li ha mai visti veramente in difficoltà ma che avrebbero dovuto chiudere prima, approfittando delle numerose occasioni capitate nelle ripresa. Invece gli scaligeri si sono mostrati sciuponi e poco lucidi sotto porta, mentre il tecnico si sbracciava in panchina, furibondo per il numero di possibilità gettate al vento dai suoi giocatori. 
L'inizio della partita, come del resto buona parte della prima frazione di gioco, è stato all'insegna dell'equilibrio, con Pazzini e Andrea Caracciolo fermati entrambi per fuorigioco dopo essere andati a segno e le due squadre che lottavano per la supremazia. L'Hellas ha cercato di far circolare velocemente il pallone in cerca delle falle nella difesa delle rondinelle, rimasta però sempre ben concentrata anche sui cambi di fronte. Gli scaligeri quindi hanno provato a schiacciare l'undici di Brocchi, che è rimasto ben compatto senza mai rinunciare a proporsi in avanti. Così la prima vera occasione da rete è arrivata solo poco prima della mezzora, con Bessa andato alla conclusione dopo una bella manovra in velocità per sfruttare le fasce. L'Hellas faticava a trovare i varchi con la retroguardia schierata e il Brescia in contropiede non sembrava poter essere letale, così il match lo ha sbloccato Zaccagni al termine di un batti e ribatti in area avversaria. A quel punto la squadra veronese è sembrata rilassarsi un po' troppo e i padroni di casa si sono fatti sotto, senza però riuscire ad impensierire Nicolas. 

Nella ripresa i ritmi sono rimasti non irrestibili, con gli ospiti che hanno cercato di amministrare la partita mentre gli avversari producevano il massimo sforzo in avanti, lasciando inevitabilmente alcuni spazi: tra il 55' e l'86' infatti si contano almeno 6 palle gol nitide a favore del Verona, arrivate da recuperi palle e conseguenti contropiedi in velocità, che però i gialloblu non sono riusciti a concretizzare per evidenti colpe ed errori, il tutto tra gli urli di Pecchia che avrebbe voluto archiviare ben prima la pratica. Il Brescia però, nonostante la spinta costante, non ha mai costretto Nicolas a particolari interventi, facendo sobbalzare i tifosi veronesi solamente in occasione di un tiro, poi terminato altissimo, di Bonazzoli e di una punizione di Caracciolo arrivata allo scadere del recupero. 

Con questa vittoria l'Hellas Verona aggancia la Spal e il Frosinone in testa alla classifica, ma la squadra ciociara scenderà in campo solamente lunedì sera per sfidare il Cittadella. Pecchia può guardare con una certa soddisfazione alla prestazione dei suoi giocatori, soprattutto per quel che riguarda la fase difensiva. In avanti sono state veramentre troppe le occasioni buttate che potevano costare care e la manovra con la difesa avversaria schierata appare spesso ancora troppo prevedibile. Piccoli passi avanti che lasciamo comunque ben sperare in vista della sfida di lunedì 13 marzo contro l'Ascoli. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento