rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Sport

Un Verona sfortunato viene beffato al novantesimo minuto

Una straordinaria prodezza su punizione di Cordova castiga l'Hellas allo stadio Rigamonti. Il Brescia fa scendere gli scaligeri in terza posizione nel campionato di serie B


Finisce male al Rigamonti. Un Verona sfortunato subisce, allo scadere del 90esimo minuto, una straordinaria prodezza su punizione di Cordova. Dopo un primo tempo scandito da stabilità in campo, un botta e risposta in due minuti spezza gli equilibri e alza i ritmi. Penalizzata dagli episodi e dalla mancanza di freschezza negli ultimi minuti, l'Hellas viene castigata dalle rondinelle che portano via agli scaligeri un temporaneo parimerito in vetta alla classifica.

Mandorlini rilancia dall'inizio Cangi sulla destra della linea difensiva, con Galli al posto di Hallfredsson a centrocampo e davanti il trio schierato contro il Cittadella. Calori risponde affidandosi alla coppia Jonathas-El Kaddouri davanti, col figlio del tecnico scaligero sulla mediana insieme a Vass, Salamon, Daprelà e Rossi.

Al 9esimo bravo Berrettoni ad aprire sul fondo per l'accorrente Cangi, traversone di prima intenzione su cui si avventa Martinez ad anticipare Ferrari. Due minuti dopo ancora il numero nove gialloblù è servito da Tachtsidis, destro dal limite controllato da Arcari. Punizione dai venti metri di Jonathas al quarto d'ora alta sopra la traversa. Pericoloso cross di Matteo Mandorlini al 27esimo, in ritardo le punte lombarde. Alla mezzora sempre su calcio da fermo cross in area di Jorginho, Tachtsidis non ci arriva. Uomini di Calori in vantaggio al 36esimo: punizione dal lato destro dell'area di Jonathas, intervento in spaccata di Daprelà a battere Rafael sul palo lontano. Nemmeno il tempo di esultare per le rondinelle, e pareggio di Berrettoni, che smarcato in area al 39esimo a tu per tu col portiere avversario non sbaglia.


Il secondo tempo si apre con una punizione di Jonathas dai venti metri impattata dalla barriera. Rasoterra potente di Galli dalla distanza al 56esimo verso il palo lontano, Arcari si allunga e manda in angolo. ATachtsidis appoggia per Galli 59esimo che apre nuovamente a Ferrari, situato in buona posizione, il centravanti trentino è impreciso e calcia alto. Sugli sviluppi di un corner conquistato da Gomez Taleb, Scaglia chiude l'azione con un sinistro che sorvola la traversa. All'84esimo cross di Cangi, Arcari smanaccia sulla linea di porta. Allo scadere dei novanta minuti il Brescia riesce a concretizzare il sorpasso con una magistrale punizione all'incrocio dei pali di Cordova dal vertice dell'area.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un Verona sfortunato viene beffato al novantesimo minuto

VeronaSera è in caricamento