Giovedì, 21 Ottobre 2021
Sport Stadio Bentegodi

Bologna - Hellas Verona 1-4 | Dopo 35 anni i gialloblu vincono in Emilia

Una grande prestazione dei ragazzi di Mandorlini che sbancano il Dall'Ara e volano al quinto posto in classifica. Un grandissimo Iturbe regala gol e assist, mentre i felsinei sprofondano in classifica e ora Pioli rischia l'esonero

Dopo 35 anni l'Hellas Verona batte il Bologna in terra emiliana, volando al quinto posto in classifica. Una partita di incredibile spessore quella dei gialloblu che capitalizzano subito le prime occasioni del primo tempo, dopo un buon avvio dei rossoblu, e nella ripresa sbagliano più volte il gol per chiudere definitivamente la partita. Male la formazione di Pioli che davanti riesce anche a rendersi pericolosa, ma in difesa lascia troppi spazi agli avversari. Il tecnico parmigiano toglie Bianchi prima ancora della fine del primo tempo: l'ex Toro sembra solo lontano parente del giocatore che era qualche anno fa. 

Mandorlini intanto si gode il quinto posto in classifica e una squadra che sta sorprendendo la serie A per autorità e gioco. Il collettivo è affiatato e voglioso, con qualche individualità di tutto rispetto: Iturbe fino ad ora sta confermando le voci su sul suo talento, Cacciatore e Jorginho sono cresciuti ulteriormente rispetto all'anno scorso e con loro anche Gomez Taleb. I nuovi innesti stanno dando il contributo sperato in fase di mercato e forse qualche carta l'allenatore ravennate deve ancora giocarsela. Uniche note dolente della giornata: l'uscita dal campo di Maietta, forse per un riacutizzarsi del problema che lo ha tenuto ai box nelle ultime giornate, e gli scontri tra tifosi che hanno fatto slittare l'inizio della partita di 20 minuti.

PRIMO TEMPO - Ci provano subito i padroni di casa con Della Rocca, ma il suo tiro a giro trova la grande risposta di Rafael. Al 8' una punizione bassa di Diamanti attraversa tutta l'area a un metro dalla linea di porta, senza che nessuno riesca a deviare il pallone. Al 16' Cristaldo ci prova da fuori area, il suo tiro viene deviato e per poco non s'insacca nella porta degli ospiti. Al 20' ci prova ancora Cristaldo, tiro debole e bloccato. Al 22' Iturbe serve Cacciatore, che lascia partire un sinistro dal vertice destro dell'area che s'infila nell'angolino. Iturbe al 28' parte palla al piede da centrocampo, salta tre uomini in velocità e da fuori area fulmina Curci. Al 34' Morleo mette un traversone dalla sinistra e Rafael è costretto al tuffo per anticipare Bianchi. Un minuto dopo Iturbe obbliga Curci ad un grande intervento per negargli la doppietta. Ottimo il primo tempo del Verona, che dopo aver rischiato qualcosa all'inizio, riesce ad imporre la propria manovra.

SECONDO TEMPO - Il Bologna entra in campo con un altro spirito nella seconda frazione e prova a mettere sotto gli ospiti. Al 50' Diamanti si gira splendidamente in area e prova il destro, che però è alto. Al 51' Gonzalez stende Moscardelli in area: rigore. Sul dischetto va Diamanti che brucia Rafael. I padroni di casa ora spingono: Laxalt mette un traversone in area, Rafael si tuffa per respingere, Diamanti recupera e prova da posizione defilata a mettere il pallone in porta. Al 56' Iturbe dialoga con Gomez e serve Toni solo in area che insacca. Contropiede Hellas: Jorginho pesca Gomez in area che si aggiusta il pallone e prova il diagonale di sinistro, ma la conclusione sfiora solamente il secondo palo. Esce a vuoto Rafael su un traversone di Diamanti al 63', la sponda di Cristaldo non trova però compagni. Ancora una ripartenza gialloblu, Toni però spreca una situazione di due contro uno con un tiro incomprensibile. Al 65' Diamanti ci prova ancora da fuori, ma sfiora solamente il bersaglio grosso. Subito dopo i gialloblu bucano ancora la difesa felsinea, lo scavetto di Romulo però esce di poco. Un batti e ribatti in area finisce col servire Cristaldo, il suo tiro viene però deviato in corner. Al 73' ancora un'occasione per gli ospiti in contropiede, Jorginho però fa tutto bene a parte la conclusione a rete. Subito dopo un mai domo Diamanti lascia partire un missile da fuori che l'estremo difensore veronese respinge. Al 78' Acquafresca ci prova di testa, tiro debole e centrale. Laxalt sguscia via due uomini in area al 80' e tira: parata di Rafael. Al 82' ancora Toni ha l'occasione per chiudere il match, ma non trova la porta. Acquafresca fa da sponda per Laxalt che calcia al volo, ma il portiere brasiliano mette in angolo con un grande intervento. Cristaldo dalla distanza al 92': fuori di poco. Jorginho chiude la partita al 93'. Romulo recupera un pallone troppo lungo per Toni, lo scarica sul brasiliano che batte a rete, tiro deviato e quarto gol per gli scaligeri.

BOLOGNA - HELLAS VERONA 1-4

MARCATORI: Cacciatore (HV) al 22', Iturbe (HV) al 28', Diamanti (B) su rig. al 52', Toni (HV) al 56', Jorginho (HV) al 93'

BOLOGNA (4-3-1-2): 1 Curci; 8 Garics, 5 Antonsson, 6 Sorensen, 3 Morleo; 33 Kone, 15 Perez (dal 67' 12 Acquafresca), 7 Della Rocca (dal 46' 13 Laxalt); 23 Diamanti; 9 Bianchi (dal 40' 10 Moscardelli), 99 Cristaldo.

A DISPOSIZIONE: 25 Agliardi, 32 Stojanovic, 4 Krhin, 19 Christodoulopolos, 22 Mantovani, 31 Radakovic, 35 Cech, 75 Crespo, 92 Yaisien. Allenatore: Stefano Pioli.

HELLAS VERONA (4-3-3): 1 Rafael; 29 Cacciatore, 23 Gonzalez, 22 Maietta (dal 83' 25 Marques), 33 Agostini; 2 Romulo, 5 Donati, 19 Jorginho; 21 Gomez Taleb (dal 84' 10 Hallfredsson), 9 Toni, 15 Iturbe (dal 67' 6 Martinho).

A DISPOSIZIONE: 31 Mihaylov, 3 Albertazzi, 4 Laner, 7 Longo, 8 Cacia, 11 Jankovic, 14 Cirigliano, 26 Sala, 30 Donadel. Allenatore: Andrea Mandorlini.

ARBITRO: Valeri di Roma.

AMMONITO: Kone, Perez, Gonzalez

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bologna - Hellas Verona 1-4 | Dopo 35 anni i gialloblu vincono in Emilia

VeronaSera è in caricamento