menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Eugenio Corini

Eugenio Corini

Bologna - Chievo: 4 - 0 | La Diga crolla sotto i calci rossoblù

Gli emiliani colpiscono duro e mettono in ginocchio la squadra di Corini. Apre le marcature Kone, poi due gol di Gilardino e Gabbiadini per chiudere nel finale, i gialloblù restano a bocca asciutta

Il rientro in campo degli uomini di Corini non poteva essere più amaro: la discesa sull'erba dell'Ara di Bologna, ancora esaltati dal risultato ottenuto contro l'Atalanta, diventa rapidamente uno spettacolo decisamente difficile da mandare giù per i tifosi gialloblù. Il primo a violare la rete della Diga è Kone, seguito poi da Gilardino, che di gol ne infila due, e nel finale da Gabbiadini. Per il Chievo non c'è altro da fare se non tornare verso casa con la coda tra le gambe, dopo un'altra triste dimostrazione di quanto i risultati degli atleti scaligeri possano essere discontinui.

LE FORMAZIONI -  Corini deve fare i conti con diverse assenze: sono fuori per infortuni vari Frey, Dramè ed Hetemaj, mentre Luciano non è al meglio e parte dalla panchina. In tempo vanno Sorrentino in porta; in dfesa Sardo a destra, Jokic a sinistra, Andreolli e Cesar centrali; a centrocampo Guana, Luca Rigoni e Cofie; in attacco Vacek, Thereau e Stoian. Il Bologna di Pioli deve rinunciare agli squalificati Morleo e Guarente, mentre Taider è alle prese con una distorsione al ginocchio sinistro. Difesa a quattro con Garics, Portanova, Antonsson e Cherubin; Perez al rientro gioca a centrocampo con Krhin; tornano anche Kone e Gabbiadini, che insieme a Diamanti compongono la linea a tre alle spalle della punta Gilardino.

PRIMO TEMPO - Al 5' Thereau prova il destro da fuori, pallone deviato in corner da un difensore. Dalla bandierina Thereau mette al centro, la difesa del Bologna mette fuori: buono l'avvio degli ospiti. Il Bologna, un po' teso, deve ritrovare la fiducia e si vede. Le due sconfitte consecutive pesano e allora è Gabbiadini a provare a dare la scossa al 9' ma da posizione defilata il giovane attaccante prende la base del palo esterno. Al minuto dodici Diamanti calcia una punizione deviata poi in corner: dall'angolo che ne segue Kone di testa anticipa tutti e porta avanti il Bologna. 1 a 0 dopo 13 minuti. Al 15' ancora una punizione per il Bologna: Diamanti mette al centro, Sardo prova a spazzare, serie di rimpalli, la sfera finisce a Gabbiadini che trova la deviazione in porta ma Sorrentino para senza problemi. Cambia tutto Corini: Guana non ce la fa e al suo posto entra Paloschi. Il Chievo passa ad una sorta di 4-3-3. Cesar trattiene da dietro Gilardino ammazzando sul nascere un contropiede del Bologna, pagando con un cartellino giallo per il Chievo. La partita non è bellissima. Al 24' è punizione per il Chievo: Thereau mette al centro, Garics anticipa tutti di testa e sfiora l'autogol, con il pallone che sibila il palo alla destra di Agliardi. I clivensi ci provano ma sbattono contro il muro eretto da Portanova e compagni. Al 35' il Bologna protesta per un mani di Cesar: il tocco c'è ma il rigore sembrava non esserci. Al 41' il Chievo ci prova con Thereau che su calcio di punizione impegna Agliardi: l'azione prosugue e il Bologna, alla meno peggio, si salva in corner prima di spazzare definitivamente la minaccia. Nel finale però è Gilardino, con un splendido contropiede, a freddare Sorrentino e a firmare il 2 a 0 per il Bologna.

SECONDO TEMPO - Non ci sono state sostituzioni nell'intervallo. Diamanti vedere Sorrentino fuori dai pali e prova il numero da oltre metà campo, ma non trova la porta. Al 5' numero in area di Thereau, va via nello stretto a Portanova, ma Agliardi esce tempestivamente e gli sradica il pallone dai piedi. Poco dopo sinistro da fuori di Diamanti, pallone sopra la traversa. Corini le prova tutte: fuori Stoian e dentro Pellisier. Al 14' il Bologna fa il 3 a 0: Diamanti mette al centro, mischia in area, il rapace Gilardino allunga il piede e batte Sorrentino. Al 18' calcio di punizione per il Bologna: Diamanti mette al centro, Cherubin di testa arriva prima di tutti ma non trova la porta. Ultimo cambio per Corini: fuori Thereau, dentro Luciano. Il nuovo entrato Luciano si è piazzato sulla fascia sinistra, Corini passa al 4-4-2 con Paloschi-Pellissier davanti. Adesso la partita ha poco da dire, il Chievo non ci crede più e il ritmo è sensibilmente calato. Al 28' è proprio Luciano, su punizione, a sfiorare il gol su calcio di punizione. Al 33' finisce la partita di un ottimo Gilardino. Al suo posto entra Aquafresca. Al 36' dorme la difesa del Bologna: Cofie pesca Paloschi che, solo davanti ad Agliardi, calcia a botta sicura ma colpisce il palo. Arriva anche gli ultimi cambi per Pioli, fuori Diamanti e Kone e dentro Pazienza e Sorensen. Nel finale al 43' c'è tempo anche per il gol di Gabbiadini che di punta batte Sorrentino. Il match finisce così e il Bologna vince 4 a 0: un'amara medicina per i ragazzi di Corini.

TABELLINO Bologna-Chievo 4-0

B ologna (4-2-3-1) : Agliardi; Garics, Portanova, Antonsson, Cherubin; Perez, Krhin; Diamanti, Kone (38' st Pazienza), Gabbiadini; Gilardino (33' st Acquafresca). A disposizione: Curci, Stojanovic, Sorensen, Motta, Abero, Riverola, Pulzetti, Pasquato, Paponi. All.: Pioli.? 

Chievo (4-3-3): Sorrentino; Sardo, Andreolli, Cesar, Jokic; Guana (17' Paloschi), L.Rigoni, Cofie; Stoian (7' st Pellissier), Thereau (20' st Luciano), Vacek. A disposizione: Puggioni, Squizzi, Farkas, Papp, Costa, M.Rigoni, Dettori, Moscardelli. All.: Corini.? 

Marcatori: 13' Kone, 43', 14' st Gilardino, 43' st Gabbiadini? Ammoniti: Kone, Antonsson (B), Cesar, Cofie, L. Rigoni (C)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento