Bluvolley, Bruno Bagnoli è il nuovo direttore sportivo

L'ufficializzazione dell'incarico è avvenuta stamattina nella sala Riunioni del Palaolimpia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeronaSera

Si è tenuta stamani nella sala Riunioni del PalaOlimpia di Verona una importante conferenza stampa voluta dal Presidente Nereo Destri e dai soci della BluVolley Verona.

Il Presidente che così annunciato: “Abbiamo cercato di riunire alcuni ruoli in parte già svolti anche in passato e con competenza e pertanto oggi con piacere ufficializziamo che Bruno Bagnoli rivestirà l’incarico del direttore sportivo oltre che di primo allenatore e sarà affiancato da un team manager che sarà annunciato nei prossimi giorni, rivestirà quindi un ruolo più completo in cui noi riponiamo massima fiducia. La struttura della Società – ha proseguito Destri – si arricchisce con il nuovo incarico affidato a Stefano Filippi che sarà un punto di riferimento per la Società oltre che come sempre riferimento per i nostri sponsor. Credo che all’incirca in un mese verrà presentata anche la nuova compagine di giocatori sperando di potervi presentare magari qualche nome eccellente”.

Il Vice Presidente Stefano Magrini insieme al socio Luca Bazzoni hanno confermato: “Siamo contenti e fiduciosi perché Bagnoli sta già facendo un ottimo lavoro per quanto riguarda l’allestimento della squadra, dall’altra parte Stefano sta muovendosi con grandi capacità per la ristrutturazione della Società”.

Il nuovo direttore generale Stefano Filippi ha espresso viva soddisfazione commentando: “Sono emozionato. Assumere la direzione generale della BluVolley Verona richiede un impegno e una concentrazione massima, mi è stato chiesto di pensare e realizzare un nuovo modello societario che stiamo riorganizzando con due priorità: la trasparenza e i risultati. Desidero ringraziare la Società che mi ha dato questa fiducia. Ora lavoriamo con grande sinergia – ha spiegato il ne o direttore - c’è un comitato di gestione all’interno del quale vengono posti i problemi e insieme troviamo con dialogo e disponibilità le soluzioni migliori; ci troviamo ad affrontare svariati problemi, alcuni dovuti alla situazione congiunturale del “mercato globale”, altre legate ad eredità che ci siamo trovati, ma con il supporto della proprietà e grazie ad con uno scambio continuo lavoriamo con obiettivi comuni. In cinque anni abbiamo costruito tante iniziative che ci hanno dato visibilità nel mondo sportivo e non solo, verso l’esterno abbiamo oggi una forte credibilità sul sistema, che ha prodotto ottimi risultati di appeal anche nei confronti delle aziende. In questo mese di lavoro ci siamo trovati con numerose riunioni con un team dirigenziale di primissimo ordine, al termine della ristrutturazione credo che potremo vantare un ufficio che vanterà importanti competenze, con figure di riferimento sulle singole aree, sono s icuro che questo creerà grandi stimoli. A breve presenteremo il nuovo team manager e il nuovo responsabile del settore giovanile; la Società poi avrà una nuova veste, molto più commerciale, cercando di avere sempre più appeal nei confronti delle aziende. Il Presidente Destri, così come il Vice Presidente Magrini e il socio Bazzoni da sponsor sono diventati soci, speriamo questo possa essere un esempio anche per altri, non sempre i tempi delle risposte sono in linea con i nostri desideri, ma ci sono alcune posizioni calde che speriamo di poter ufficializzare a breve”.

Grandissimo entusiasmo anche nelle parole del nuovo direttore sportivo gialloblù Bruno Bagnoli già tecnico della Marmi Lanza da sei stagioni: “Si sta creando una nuova struttura, con soci attivi nella amministrazione della Società, un modello a conduzione manageriale con persone disponibili ad allargare la base per migliorare i nostri rapporti con il territorio, l& rsquo;obiettivo è quello di scatenare sempre più entusiasmo in tutti gli ambienti e nei nostri sostenitori. Ringrazio per questo nuovo incarico la società che mi ha dimostrato grande fiducia! Ho accettato perché credo nei valori di questo sport, un esempio su tutti è l’ultimo Vday di Milano, credo nel nostro sport nel suo valore educativo verso i giovani e nella passione dei nostri tifosi che vorrei far sognare; è una sfida che mi affascina tantissimo. Sono già in contatto con numerosi procuratori che si sono dimostrati molto collaborativi e soprattutto perfettamente consci dell'attuale momento economico; penso per questo che potremo allestire una formazione equilibrata e competitiva! Riteniamo incedibili il centrale Zingel e lo schiacciatore Ter Horst, vorremmo migliorare la nostra linea di ricezione e confermare il nostro capitano Meoni. Cerchiamo atleti che abbiamo grandissime motivazioni consapevoli di poter trovare qui a Verona un ambiente otti male per dare il meglio di se stessi”.

La BluVolley Verona già nelle prossime settimane annuncerà nuove figure professionali che andranno ad arricchire l’organico societario mentre il manager Bruno Bagnoli continuerà nell’allestimento della nuova rosa 2012-13.

Torna su
VeronaSera è in caricamento