menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Tiro di Jones contro Tortona (Fermo immagine video Youtube)

Tiro di Jones contro Tortona (Fermo immagine video Youtube)

Tezenis, sconfitta in casa di Tortona. Diana: «Terzo quarto penoso»

«L'aggettivo che mi sento di attribuire a questa partita è imbarazzanti», ha aggiunto l'allenatore della Scaligera dopo la quinta sconfitta consecutiva, con cui è stato chiuso il 2020

Dopo la sconfitta contro Udine aveva detto: «Abbiamo fatto schifo». E ieri, 27 dicembre, l'allenatore della Tezenis Verona Andrea Diana non ha cambiato tono dopo aver perso anche contro Tortona, quinto insuccesso consecutivo per i gialloblù. Diana a fine partita ha detto: «L'aggettivo che mi sento di attribuire a questa partita è imbarazzanti», mentre a definito «penoso» il terzo quarto, quello che è stato decisivo per la vittoria della Bertram Derthona.

Senza Pini e Guglielmi infortunati e senza Rosselli positivo al coronavirus, la Tezenis comincia senza timore la sfida contro l'imbattuta capolista del girone. Ai primi canestri dei locali, i gialloblù rispondono con un break che porta il punteggio sull'8-13. Il calo delle percentuali di tiro veronesi permette alla Bertram di ristabilire la parità sul 14-14. Ma solo negli ultimi minuti del primo quarto, a Tortona riesce l'allungo che manda tutti al riposo sul 30-22.
Il secondo quarto, comincia ad essere interessante dopo quattro minuto e cioè da quando Verona torna in partita e si mantiene ad un possesso di distanza dagli avversari fino al pareggio (41-41) arrivato ad un minuto e mezzo dalla seconda sirena. A Severini riesce il canestro del primo controsorpasso, mentre l'ultimo tiro del primo tempo dei gialloblù è sbagliato da Caroti. La Bertram, invece, non sbaglia e chiude la prima metà della gara sul +5 (49-44).
Il terzo quarto è quello che Diana ha definito «penoso». Verona lo ha giocato per i primi due minuti, poi dal 56-52 ha segnato solo Tortona ed il parziale si è chiuso sul 77-52. Locali in vantaggio di 25 punti, di cui 21 segnati senza interruzioni da parte della Tezenis.
Nell'ultimo quarto, la formazione di casa decide di gestire, soffrendo però l'aggressività dei veronesi che riescono a tornare a -6 (81-75) ad un minuto e mezzo dalla fine. La rimonta scaligera, però, viene farmata da Sanders e Cannon. E così gli ultimi scambi servono solo a limare il punteggio fino all'87-80 finale.

Bertram Tortona - Tezenis Verona 87-80

Bertram Tortona: Lorenzo Ambrosin 22 (2/4, 5/7), Bruno Mascolo 19 (3/11, 3/3), Jalen Cannon 11 (5/9, 0/0), Luca Severini 11 (4/6, 1/3), Jamarr Sanders 8 (1/5, 2/3), Agustin Fabi 8 (0/2, 2/4), Giulio Gazzotti 7 (0/3, 1/1), Riccardo Tavernelli 1 (0/0, 0/1), Matteo Graziani 0 (0/1, 0/1), Alessandro Morgillo 0 (0/0, 0/0).

Tezenis Verona: Francesco Candussi 22 (10/15, 0/3), Giovanni Tomassini 19 (2/4, 4/7), Bobby Ray Jones 15 (1/4, 4/4), Giovanni Severini 9 (0/3, 3/7), Phil Greene IV 8 (1/2, 2/6), Lorenzo Caroti 5 (1/1, 1/5), Giga Janelidze 2 (1/2, 0/1), Andrea Colussa 0 (0/0, 0/1), Giorgio Calvi 0 (0/0, 0/0), Leonardo Beghini 0 (0/0, 0/0).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

  • Casa

    Bollette luce e gas: come ottenere la rettifica

  • Formazione

    Quali sono le soft skills più richieste nel 2021? Come apprenderle

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento