rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Sport Stadio / Piazzale Atleti Azzurri D'Italia

Challenge Cup. La Calzedonia va in Francia alla ricerca del pass europeo

Mercoledì alle 20 i ragazzi di Andrea Giani scenderanno in campo contro l'Arago de Sète nel match di ritorno dei quarti di finale: "Sicuramente sarà una gara combattuta"

La Calzedonia Verona si concentra sull'appuntamento europeo: mercoledì alle ore 20 infatti scenderà in campo in Francia contro l’Arago de Sète nel match di ritorno dei quarti di finale di Challenge Cup. Dopo il successo dell’andata al tie break, la Calzedonia Verona dovrà cercare la vittoria con qualsiasi risultato in terra francese per centrare la qualificazione alla semifinale della competizione; bisognerà giocare il golden set, invece, in caso di sconfitta al tie break mentre i rimanenti due risultati estrometterebbero i gialloblù dalla Coppa.

Per la formazione scaligera il match di Sète arriva dopo la bella vittoria in trasferta contro la Diatec Trentino in campionato, che ha consolidato il quarto posto dei gialloblù ad una sola giornata dal termine della stagione regolare, che si chiuderà con il match interno di domenica contro Monza.

Si volta subito pagina dopo la bella vittoria di Trento – ha commentato il libero della Calzedonia, Nicola Pesaresi - Ora l’obiettivo è quello di concentrarsi per questo quarto di finale contro il Sète e andare avanti in Challenge Cup”.
All’andata il PalaOlimpia fu teatro di una sfida giocata alla pari e decisa solamente ai vantaggi del tie break. “Sicuramente sarà una gara combattuta. La loro è una squadra che gioca bene a pallavolo e davanti al proprio pubblico cercheranno la vittoria a tutti i costi. Noi però andremo in Francia giocando al nostro massimo e solamente con una qualità di gioco alta potremo vincere”.
Sulla formazione francese, Pesaresi continua: “L’Arago è una realtà del campionato francese essendo primi in classifica, ma questa è la dimostrazione che stanno giocando bene ed è una squadra completa. Il Sète ha molti giocatori validi; le squadre francesi sono brave in difesa e a ricostruire il gioco tenendo gli scambi lunghi. L’opposto, Moreau, è un giocatore di riferimento così come lo schiacciatore Rousseau, assente all’andata”.

Sul momento del club di piazza Cittadella, che ha ottenuto tre successi nelle ultime tre gare, il libero gialloblù conclude: “La vittoria di Trento è importante per conquistare il quarto posto in classifica generale. Vincendo a Trento abbiamo fatto un buon passo in avanti ma ora dobbiamo completarlo con una vittoria in casa contro Monza, altrimenti vanificheremo tutto”.

GLI ARBITRI - La sfida tra Arago de Sète e Calzedonia Verona sarà diretta dal primo arbitro slovacco Peter Hoger; al suo fianco un fischietto sloveno, Marko Seifried.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Challenge Cup. La Calzedonia va in Francia alla ricerca del pass europeo

VeronaSera è in caricamento