Sport Stadio / Piazzale Atleti Azzurri D'Italia

Comincia bene e conclude meglio, la Tezenis vince a Udine 66-81

Nel primo quarto, i gialloblù hanno un vantaggio in doppia cifra che nel corso del match viene azzerato. Negli ultimi minuti dell'incontro, i veronesi giocano praticamente da soli e ritrovano il successo

Candussi (Fermo immagine video Youtube)

Un buon inizio e un ottimo finale. In questo modo la Tezenis Verona ha vinto ieri, 28 febbraio, in casa della Apu Old Wild West Udine per 66-81.

Il buon inizio dei gialloblù scatta dal terzo minuti di gara. Verona passa dal 5-5 al 5-12, trovando sempre un realizzatore diverso (Greene, Colussa e Candussi). Il canestro di Giuri (7-12) non chiude la miniera di punti scoperta dalla Tezenis che prima della sirena tocca il +12 (7-19). Il primo quarto termina con l'Apu che recupera fino al 16-21.
Pini e Rosselli aprono il secondo parziale con i punti del 16-24, ma la difesa locale si fa sempre più serrata. La Tezenis soffre, ma si mantiene in vantaggio fino all'intervallo (31-34).
Che l'aria fosse cambiata, lo si era capita nel secondo quarto. Con il vento in poppa, Udine ritrova il pareggio nel terzo parziale sul 37-37 e realizza il sorpasso sul 42-41. Due triple di Greene e Rosselli rimettono Verona in carreggiata, ma ormai si gioca punto a punto e un tiro sbagliato di Greene all'ultimo secondo non permette alla Tezenis di andare oltre il 51-53.
Verona brucia ancora Udine allo start ed i primi canestri dell'ultimo parziale sono di Candussi e Greene (51-57). L'Apu ha ancora tempo e calma per recuperare. A metà del quarto quarto è di nuovo parità: 63-63. Ci pensano allora Tomassini, Jones, Pini e Greene a spaccare l'incontro, trovando canestri da due punti. Udine, invece, ci prova dalla lunga distanza e ne sbaglia uno dopo l'altro. La Tezenis è sul +8 (63-71), quando i locali tornano a segnare. La tripla di Johnson del 66-71 è però l'ultimo canestro dell'Apu, che nel finale deraglia completamente, anche dopo il timeout chiamato per rompere il ritmo ai gialloblù. I ragazzi di Ramagli sono però in pieno controllo e nel finale rendono ancora più schiacciante la vittoria.

Apu Old Wild West Udine - Tezenis Verona 66-81

Apu Old Wild West Udine: Michele Antonutti 20 (5/8, 2/5), Dominique Johnson 13 (3/5, 2/8), Federico Mussini 9 (3/5, 0/1), Marco Giuri 8 (1/3, 2/4), Nana Foulland 7 (3/8, 0/0), Lodovico Deangeli 6 (1/3, 1/2), Nazzareno Italiano 3 (1/2, 0/2), Joseph Yantchoue Mobio 0 (0/1, 0/0), Francesco Pellegrino 0 (0/1, 0/0), Vittorio Nobile 0 (0/0, 0/0), Matteo Schina 0 (0/0, 0/0), John Paul Onyekachi Agbara 0 (0/0, 0/0).

Tezenis Verona: Phil Greene IV 22 (5/6, 4/10), Bobby Ray Jones 13 (5/7, 1/3), Giovanni Severini 11 (1/2, 3/5), Giovanni Tomassini 9 (2/5, 1/1), Giovanni Pini 9 (2/3, 1/1), Francesco Candussi 8 (4/6, 0/1), Guido Rosselli 7 (1/1, 1/3), Andrea Colussa 2 (0/0, 0/1), Davide Guglielmi 0 (0/0, 0/2), Giga Janelidze 0 (0/0, 0/0), Giorgio Calvi 0 (0/0, 0/0).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comincia bene e conclude meglio, la Tezenis vince a Udine 66-81

VeronaSera è in caricamento