Giovedì, 21 Ottobre 2021
Sport Stadio / Piazzale Olimpia

Ancora un'impresa della Tezenis: i ragazzi di coach Ramagli si impongono sul parquet di Biella

Con una gara intensa e tirata fino alla fine, la Scaligera Basket conquista la vittoria al Lauretana Forum, dove l'Angelico in precedenza aveva vinto nove delle dieci partite disputate in campionato

Anche Biella è costretta a piegarsi dinnanzi alla Tezenis. Nonostante le assenze Umeh e Mazzantini ancora una volta la Scaligera si dimostra più forte di tutto e batte l’Angelico al termine di una gara durissima giocata in un Biella Forum molto caldo. Dopo quattro quarti di battaglia il risultato finale ha visto uscire vincitori i gialloblu 69-75.

La partita si dimostra intensa fin dalle prime battute. Dopo un’azione non concretizzata per parte, il primo canestro arriva con una tripla di Davide Reati a cui risponde subito dopo Voskuil, sempre da oltre l’arco. Tra le due squadre regna l’equilibrio. A 5’52” Reati in entrata trova il 9-7 per la Tezenis, ma Biella reagisce con un parziale di 7-0 firmato Raymond e Laquintana (14-9). Ramagli chiama un timeout a 3’23”, Verona tira il fiato e rimonta. Un canestro di Monroe e una tripla di Giuri riportano il risultato in parità. L’equilibrio dura fino a 1’30” quando Biella si riporta avanti con tre punti di Infante e allunga con un 2/2 dalla lunetta di Laquintana portandosi sul 21-16. Questo è il risultato con cui finisce il primo quarto.

Il secondo quarto inizia come il primo: una tripla di Reati e risposta immediata di Voskuil. Segue un botta e risposta tra Monroe e Raymond e Biella si porta sul 27-21 a 8’05”. L’Angelico riesce a mantenere il vantaggio. La Tezenis fa fatica a trovare punti dentro l’area e a 5’41” Chillo trova i due punti che consentono agli avversari di trovare il massimo vantaggio (30-23), poco prima di un timeout. Come nella prima frazione, Verona esce bene dalla pausa e con Boscagin e due liberi di Monroe si riporta a -3 (30-27) a 4’21”. Il capitano e il lungo americano si caricano la squadra sulle spalle e insieme danno vita ad un parziale complessivo di 10-2 che a 1’38” porta al sorpasso (32-33). Prima dell’intervallo lungo però Biella trova la forza di rifarsi avanti con Chillo e Berti e chiude il quarto in vantaggio 36-33.

Nel terzo quarto la Tezenis scende in campo con grande grinta. Boscagin impatta subito 36-36 con un libero assegnato per fallo tecnico e un tiro in sospensione. La difesa chiude l’area e Biella fa fatica a trovare il canestro. Verona corre e trova un parziale di 13-4 che a 5’50” vuol dire massimo vantaggio (40-49). L’Angelico trova una tripla con Infante a 4’20”, ma Reati e Boscagin rispondono subito per il 43-55. Prima della sirena gli avversari riescono però a limitare i danni e trovano i punti necessari per ridurre lo svantaggio a -7 (48-55) alla fine del quarto.

L’ultima frazione si apre con un botta e risposta immediato tra Gandini e Lombardi, poi Monroe trova sei punti consecutivi per il 50-63. Raymond a 6’20” da una scossa ai suoi con la tripla del -10, ma coach Corbani a 6’04” si fa fischiare un fallo tecnico che la Tezenis sfrutta segnando il libero e trovando due punti con Ndoja nell’azione successiva. La gara è infuocata e l’Angelico non molla di un centimetro. A 4’00” Infante trova un tiro da tre incredibile allo scadere dei 24 secondi che vale il 61-68. Biella con altre due triple si riporta sotto fino al -2 (69-71, parziale rossoblu di 19-8) a 1’10” dalla fine e Ramagli è costretto a chiamare il timeout. Ndoja sbaglia dalla lunga distanza nell’azione successiva. Biella potrebbe pareggiare a 36″ secondi dalla fine con due liberi di Voskuil, ma l’americano li sbaglia entrambi e nell’azione successiva Monroe prende il fallo e fa 2/2 (69-73) dalla lunetta. Di fatto finisce qui. Il risultato finale è 69-75.

ANGELICO BIELLA -TEZENIS VERONA 69-75 (21-16, 36-33; 48-55)
Parziali: 21-16, 15-17, 12-22, 11-20

Angelico Biella: Laquintana 7 (0/1, 0/2, 7/8), Voskuil 6 (2/9 da 3, 0/2), De Vico 6 (3/9, 0/3), Raymond 28 (6/14, 5/12, 1/2), Chillo 4 (2/3, 0/2); Infante 9 (3/5 da 3), Lombardi 2 (1/3), Berti 7 (1/1, 1/2, 2/2). Ne: Danna, Marzaioli. Allenatore: Corbani.

Tezenis Verona: De Nicolao 7 (3/10, 0/5, 1/2), Reati 12 (3/6, 2/6), Boscagin 13 (3/7, 1/2, 4/4), Ndoja 6 (3/5, 0/5), Monroe 28 (11/12, 6/7 tl); Giuri 5 (1/4, 1/3), Gandini 4 (1/4, 2/2 tl). Ne: Bartolozzi, Petronio, Umeh. Allenatore: Ramagli.

Arbitri: Boninsegna, Bartoli, Pecorella.

NOTE – Tiri da due: Biella 42% (13/31), Tezenis 52% (25/48). Tiri da tre: Biella 31% (11/35), Tezenis 19% (4/21). Tiri liberi: Biella 71% (10/14), Tezenis 87% (13/15). Rimbalzi: Biella 40 (26 difensivi + 14 offensivi; Raymond 12, Chillo 6), Tezenis 43 (28+15, Monroe 14, Reati, Boscagin, Giuri 5). Falli fatti-subiti: Biella 21-15, Tezenis 15-19. Palle recuperate-perse: Biella 3-16, Tezenis 11-11. Assist: Biella 13 (Lombardi 4), Tezenis 11 (De Nicolao 3). Valutazione: Biella 59 (Raymond 24), Tezenis 89 (Monroe 46). Progressione: 10-9 al 5’, 30-25 al 15’, 40-49 al 25’, 56-68 al 35’.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora un'impresa della Tezenis: i ragazzi di coach Ramagli si impongono sul parquet di Biella

VeronaSera è in caricamento