Domenica, 14 Luglio 2024
Altro Centro storico / Via Gino Trainotti

Fondazione Bentegodi, Cecilia Bragantini sfiora la qualificazione ai Mondiali di Rio juniores

L'atleta ha sfiorato l'obiettivo per soli 60 centesimi al Trofeo Atleti Azzurri d’Italia ma guarda anche agli Europei di Resovia, in Polonia, dall'8 al 14 luglio

Al Trofeo Atleti Azzurri d’Italia, valido come campionato italiano giovanile, l’atleta della Bentegodi Cecilia Bragantini ha mancato la qualificazione ai Campionati Mondiali juniores di tuffi di Rio per soli 60 centesimi. Nonostante questa piccola delusione, la giovane tuffatrice veronese non si arrende. Le vasche di Trieste, Bolzano e Roma saranno le prossime tappe dove potrà dimostrare il suo valore, come già confermato dalle sue ottime prestazioni al Foro Italico, che ne attestano la continua crescita dal trampolino da 1 metro.

La Bragantini, seguita da Riccardo Giacometti, ha chiuso al terzo posto con un punteggio di 344.55. La vittoria è andata a Ciancaglini con 374.60 punti, mentre De Sanctis si è piazzata seconda con 356.25 punti.

«Cecilia aveva già ottenuto in precedenza il punteggio richiesto per gli iridati giovanili, si tratta solo di riconfermarlo. Per un soffio non c’è riuscita a Roma, ma ci sono altre occasioni - ha dichiarato Giacometti -. La decisione finale sulla selezione spetta al tecnico azzurro Oscar Bertone».

Oltre alla qualificazione mondiale, Cecilia guarda anche agli Europei di Resovia, in Polonia, dall'8 al 14 luglio. Un obiettivo impegnativo, ma alla sua portata.

Il suo allenatore punta anche a migliorare la prestazione dal trampolino da tre metri, che è stata leggermente al di sotto delle aspettative. In questa specialità, Anna Fainello, altra junior classe 2006, ha brillato, contribuendo con i suoi punti all’ottavo posto del club veronese tra le ragazze.

Trofeo Atleti Azzurri d'Italia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondazione Bentegodi, Cecilia Bragantini sfiora la qualificazione ai Mondiali di Rio juniores
VeronaSera è in caricamento