menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Agsm sostiene il Rari Nantes di Verona. Tra i testimonial anche Federica Pellegrini

L'iniziativa della partecipata va in aiuto dei giovani veronesi diversamente abili nell’avventura olimpionica di Tokio 2020, che li vedrà gareggiare nelle varie specialità del nuoto

“L’ennesima collaborazione che ha nella solidarietà e nel sostegno alle persone diversamente abili il suo obiettivo e la sua mission. Il nuovo corso di Agsm si è da subito contraddistinto per il forte e costante impegno nel sociale, nella promozione della cultura, dell’arte e dello sport. Un’iniziativa che coniugherà i valori sportivi con quelli della solidarietà, sostenendo giovani veronesi diversamente abili nell’avventura olimpionica di Tokio 2020. Una grande vetrina internazionale, un motivo di orgoglio per la nostra città e per Agsm. Questi splendidi sorrisi qui al mio fianco ne sono la più viva testimonianza. Lo sport è uno straordinario veicolo di inclusione, di partecipazione e aggregazione sociale”.

Così Michele Croce, presidente del Gruppo Agsm, ha commentato l’iniziativa presentata nella mattinata di lunedì 11 giugno presso il Centro Federale di Alta Specializzazione “Alberto Castagnetti” di Verona. In conferenza stampa erano presenti i responsabili delle aziende che sostengono l’attività agonistica della “Rari Nantes” Verona, in primis Agsm Verona che da quest’anno è main sponsor, i vertici della Federazione Italiana Nuoto e ovviamente nuotatori e nuotatrici veronesi della compagine scaligera che danno lustro alla nostra città grazie ai loro successi sia in campo nazionale che internazionale. Si tratta di undici atleti che hanno trovato il modo di centrare i loro obiettivi esprimendosi liberamente in uno sport che permette di abbattere le barriere architettoniche e ottenere una importante forma fisica e mentale.

fotoAgsm1-2

L’aspetto agonistico riveste un ruolo fondamentale perché gli atleti si sentono realizzati partecipando a competizioni di vario livello. Xenia Francesca Palazzo ha meritato la convocazione alle Paralimpiadi di Rio 2016 e a campionati mondiali, europei e italiani, siglando numerosi titoli e primati nazionali; Misha Palazzo, Stefano Raimondi e Daniele Zichella hanno vestito – e vestiranno – la maglia azzurra con grandi risultati e soddisfazioni; e che dire del gruppo capeggiato da Guido Grandis – capitano della squadra “Rari Nantes” Verona – e di cui fanno parte anche Matteo Contolini, Fabio De Mutiis, Cristian Mazzarella, Davide Misuri, Mattia Mozzo: a titolo individuale e anche in staffetta hanno collezionato quasi 150 medaglie. Recentemente una new entry si è aggiunta ai campioni: Fabio Girelli.

In qualità di testimonial, e di amici degli atleti suddetti, erano presenti anche i Nazionali di nuoto che si allenano al Centro Federale di Verona – Federica Pellegrini, Aglaia Pezzato, Luca Pizzini, Simone Sabbioni, Carlotta Zofkova – accompagnati dall’allenatore Matteo Giunta.

fotoAgsm2-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento