menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inter-Verona 2-0 | S'infrange a San Siro il sogno degli scaligeri

Un gol in posizione dubbia di Cassano e una punizione deviata di Guarin, condannano i gialloblu che pagano venticinque minuti di sbandata. Padroni di casa in dieci nel finale per l'infortunio di Castellazzi

L'Hellas esce a testa alta dalla Coppa Italia contro un'Inter più fortunata che brava. Gli uomini di Stramaccioni mettono in mostra tutte le proprie qualità per venticinque minuti e tanto basta per avere ragione degli ospiti. Mandorlini si può comunque dire soddisfatto della prestazione collettiva della squadra, che per larghi tratti ha tenuto testa ad un avversario di un'altra categoria. Dubbi sulla prima rete nerazzurra, sull'assist di Guarin Cassano potrebbe essere al di là dell'ultimo difensore.

Il match inizia con gli scaligeri molto attenti a non lasciare spazio alla manovra nerazzurra e cercare il contropiede. Al quarto d'ora Rocchi sospende il match per qualche minuto a causa, probabilmente, dell'effetto di alcuni lacrimogeni. Al 21' il tiro-cross di Grossi dalla sinistra è irraggiungibile per Cacia e passa vicino al palo della porta difesa da Castellazzi. Al 24' c'è una grande occasione per gli scaligeri. In contropiede, Grossi serve Cacia in area che si smarca con un copo di tacco e tenta il tiro a giro. La conclusione però esce di pochissimo. Alla mezzora Cassano ci prova su punizione e non manca di molto il bersaglio. Al 41' Alvarez triangola in area con Palacio e si trova solo davanti a Rafael che riesce a respingere la conclusione di piede. 

Inizia la ripresa e il neo entrato Carrozza ci prova subito, ma la sua conclusione viene respinta dall'estremo difensore nerazzurro. Un minuto dopo Alvarez chiude il contropiede ma il suo tiro viene messo in angolo. Al 49' Moras si fa soffiare la palla sulla trequarti da Guarin che serve Cassano, forse in fuorigioco, che batte comodamente Rafael. Due minuti dopo Alvarez cerca la botta, ma Rafael è attento. Al 53' Guarin batte una punizione dal limite, la barriera devia il tiro e batte il proprio portiere. L'Inter cerca il terzo gol con Palacio che, servito da Cassano, cerca il cucchiaio ma il portiere scaligero gli nega la gioia del gol. Al 65' ancora Cassano serve capitan Zanetti che mette alto. Due minuti dopo è sempre il barese ad attivare Palacio, che non riesce a battere il portiere brasiliano. Al 70' si svegliano gli ospiti, Carrozza serve Bojinov che si smarca splendidamente ma solo davanti a Castellazzi calcia sopra la traversa. Al 75' il bulgaro serve Cacia che tenta la gran botta, il portiere nerazzurro si salva in angolo. Sulla conclusione si fa male Castellazzi che è costretto ad uscire, Stramaccioni però ha già finito i cambi e in porta allora ci va Palacio. Al 82' Carrozza la mette dalla sinistra, Bojinov calcia di prima ma mette a lato. Tre minuti dopo è Jorginho a tentare il traversone, ma il tiro al volo di Maietta è sbilenco. Al 87' Abbate trova in area Bacinovic che di testa schiaccia troppo e Palacio la prende senza problemi. Al 90' l'ennesimo cross di Abbate trova Carrozza pronto a colpire di testa, l'improvvisato portiere argentino si supera e nega il gol della bandiera ai gialloblu.

INTER - HELLAS VERONA 2-0. 

MARCATORI: 49' Cassano (I), 53' Guarin (I).

INTER (4-4-2): Castellazzi, Jonathan, Chivu, Silvestre, Juan Jesus (dal 54' Zanetti), Alvarez, Duncan, Mariga (dal 46' Guarin), Nagatomo, Cassano (dal 75' Pereira), Palacio. A Disposizione: Belec, Di Gennaro, Gargano, Milito, Ranocchia, Samuel, Mbaye, Bessa, Livaja. Allenatore: Stramaccioni.

HELLAS VERONA (4-3-3): Rafael, Abbate, Moras, Maietta, Albertazzi (dal 79' Cocco), Jorginho, Bacinovic, Hallfredsson, Gomez Taleb (dal 46' Carrozza), Cacia, Grossi (dal 53' Bojinov). A Disposizione: Berardi, Nicolas, Huston, Ceccarelli, Crespo, Owusu Ansah, Calvetti. Allenatore: Mandorlini.

ARBITRO: Rocchi di Firenze

NOTE. Ammoniti: Bacinovic, Silvestre, Hallfredsson, Cacia, Guarin, Maietta

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento