La Tezenis sbanca il parquet di Legnano e inizia i playoff con il piede giusto

La Scaligera Basket si è portata avanti nella serie vincendo Gara 1 85-87, dopo essere stata sempre avanti nel corso della partita. Cinque i giocatori gialloblu in doppia cifra Amato 22, Poletti 20, Jones 19, Udom 12, Greene 10

Iniziano nel migliore dei modi i playoff di Serie A2 della Tezenis Verona, che sabato sera ha vinto Gara 1 in trasferta sul parquet di Legnano con il punteggio di 85-87, portandosi così in vantaggio nella serie. Una prova maiuscola della Scaligera, sostenuta in Lombardia da oltre 200 tifosi veronesi, fatta di grande concentrazione ed intensità, soprattutto negli ultimi minuti, quando i padroni di casa hanno provato con veemenza a rientrare. 
Le due formazioni ora si affronteranno nuovamente a Castellanza alle 20.30 di mercoledì, per la seconda gara del primo turno. 

LA CRONACA - La partita si è aperta con la tripla di Poletti, ma dopo il vantaggio dei padroni di casa (7-5) firmato da Rei, Verona ha iniziato a macinare gioco e Jones, sempre dall'arco, ha portato i gialloblu sul 7-11. L'intensità difensiva è stata la base su cui gli ospiti hanno costruito il proprio vantaggio, con Legnano tenuta a basse percentuali in attacco. La Tezenis allora ha provato la fuga con il gioco da 3 punti di Udom, arrivato con  un bel movimento sotto canestro, mentre Greene IV ha firmato il 14-23 ed il quarto alla fine si è chiuso sul 21-27. 
Nel secondo quarto la gara ha rallentato. Dopo la spettacolare schiacciata di Mosley, (23-27), la Tezenis è stata protagonista di una prolungata azione offensiva, con Totè e Udom, attenti e puntuali sotto i tabelloni e palermo in penetrazione che ha messo il 23-29.Botta e risposta dalla linea dei tre punti tra Raivio e Poletti (26-32), poi Mosley ha fermato Amato e provato ad esaltare il pubblico di casa. La Tezenis ha tenuto alto il livello di intensità, Poletti si è guadagnato due liberi (31-37) e Amato ha colpito dalla lunga distanza fissando il punteggio sul 36-45 al riposo lungo.
Nel terzo quarto gli ospiti hanno toccato il massimo vantaggio, un +13 firmato da Jones dopo quasi 5 minuti di gioco. Minuti nei quali Verona ha prima gestito e poi premuto in maniera ancora perentoria sull’acceleratore. Legnano poi ha provato a rientrare negli ultimi minuti con il solito Zanelli: alla fine l'ultima frazione si è chiusa sul 58-68.
Grande nervosismo all'inizio dell'ultimo quarto, con Tommasini che è andato a segno in apertura (61-68) e surriscaldato l'ambiente. Il fallo di Totè in attacco ha aperto le porte ad un nuovo possesso per i padroni di casa fermati, però, proprio dal numero 35 giallobù assieme a Poletti, bravi a bloccare Raivio. Polveri bagnate però per la Tezenis, sbloccata da Greene IV che l'ha riportata sul +10 (61-71) mettendo la parola fine ad un digiuno lungo quattro minuti, ma il finale è stato comunque spettacolare ed equilibrato. Raivio, tornato ad essere pungente, ha riportato Legnano sul -4 (72-76). A due minuti dalla fine è stato Amato a prendersi un fallo e due liberi importanti (72-78) ma ancora Raivio ha portato il divario ad un possesso (75-78). Con la palla in mano, Legnano è stata stoppata da Jones e l’infrazione sulla linea di Toscano ha rimesso in movimento Verona, che allungato con Udom (75-81). Glaciale dalla linea dei liberi (77-83), Amato ha poi mandato in lunetta Maiocco: uno su due. Serie di falli tattici dei padroni di casa nel finale, con i tifosi gialloblu in ansia dopo i due errori di Greene IV dalla lunetta ma alla sirena finale la Tezenis ci è arrivata sul 85-87.

Gara 2 sarà una nuova gara difficile e diversa rispetto alla prima della serie, per molti aspetti - ha detto Andrea Amato -. Abbiamo alle spalle i primi 40 minuti che daranno a Legnano dei nuovi strumenti da mettere in campo. Noi vogliamo continuare a fare bene, stare sul pezzo e dobbiamo pensare di partire nuovamente dallo 0 a 0. Il nostro obiettivo è quello di fare la nostra partita, seguendo il piano gara che il coach con il suo staff ha delineato. In Gara 1 abbiamo avuto una grandissima spinta anche dai 200 tifosi che ci hanno accompagnato in maniera stupenda

FCL Contract Legnano – Tezenis Verona 85-87 (21-27, 15-18, 22-23, 27-19)

FCL Contract Legnano: Alessandro Zanelli 32 (3/3, 8/12), Nikolas thomas Raivio 18 (3/12, 4/5), William ralph jr. Mosley 16 (6/8, 0/0), Daniele Toscano 8 (2/5, 1/3), Simone Tomasini 5 (0/2, 1/4), Rei Pullazi 4 (2/3, 0/1), Federico Maiocco 2 (0/1, 0/3), Edoardo Roveda 0 (0/0, 0/0), Paolo Tosi 0 (0/0, 0/0), Gabriele Berra 0 (0/0, 0/0), Luca Gazineo 0 (0/0, 0/0), Francesco Gastoldi 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 11 / 15 – Rimbalzi: 38 12 + 26 (William ralph jr. Mosley 13) – Assist: 15 (Simone Tomasini 6)

Tezenis Verona: Andrea Amato 22 (3/7, 4/4), Mitchell Poletti 20 (3/7, 4/5), Jamal Jones 19 (2/7, 4/7), Mattia Udom 12 (3/6, 1/7), Phillip edward Greene iv 10 (1/4, 2/9), Leonardo Tote 2 (1/1, 0/2), Matteo Palermo 2 (1/1, 0/1), Iris Ikangi 0 (0/0, 0/1), Omar Dieng 0 (0/0, 0/0), Curtis Nwohuocha 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 14 / 17 – Rimbalzi: 31 13 + 18 (Mattia Udom 9) – Assist: 17 (Andrea Amato 8)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio Covid: regioni gialle, arancioni o rosse? In arrivo cambiamenti

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Coronavirus: in Veneto 18 morti da ieri sera, Verona provincia con più casi attuali e decessi

  • Virus, il vaccino veronese fa sperare: «È ben tollerato e induce risposta immunitaria»

  • Veneto verso l'arancione? Come funziona il calcolo che divide le Regioni in aree di rischio

Torna su
VeronaSera è in caricamento