Via libera della Giunta al "Centro canoa e kayak" al Chievo

Il progetto, un'intervento all'avanguardia sulle rive dell'Adige, costerà due milioni e mezzo di euro e sarà finanziato al 50 per cento dalla Regione e al 50 dalla società calcistica Chievo Verona.

Su proposta dell’assessore all’Edilizia sportiva Stefano Casali, la Giunta comunale ha approvato oggi il progetto preliminare per la realizzazione del nuovo impianto sportivo di eccellenza denominato “Centro Canoa Kayak” al Chievo. Il costo complessivo dell’intervento, che sarà di circa 2 milioni 500 mila euro, viene finanziato per il 50 per cento dall’assessorato ai Lavori Pubblici della Regione Veneto e per il restante dalla società calcistica Chievo Verona.

“Si tratta di un intervento importante- spiega Casali - frutto della collaborazione tra Comune, Regione e privato, che pone Verona all’avanguardia in tema di strutture dedicate alla pratica delle discipline sportive minori. Inoltre – aggiunge Casali - il nuovo complesso sportivo sorgerà sulla riva dell’Adige, luogo perfetto per la pratica della canoa e del kayak”. Il progetto prevede anche la realizzazione di impianti per le attività calcistiche di formazione giovanile.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva il maltempo in Veneto, pioggia e neve: "Stato di attenzione" della protezione civile

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 17 al 19 gennaio 2020

  • Operaio morto sul lavoro a Legnago, assolto rappresentante dell'azienda

  • Tocca con la motosega i cavi dell'alta tensione: non c'è stato scampo per il 46enne

  • Persona investita da un'auto, trasportata d'urgenza in ospedale: è grave

  • Investimento sui binari: circolazione dei treni sospesa sulla Verona-Bologna

Torna su
VeronaSera è in caricamento