rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Sport Stadio / Piazzale Atleti Azzurri D'Italia

Calzedonia ipoteca l'Europa anche per il prossimo anno: battuta la Cmc 3-0

Al PalaOlimpia i ragazzi di Andrea Giani superano i romagnoli in una partita che è apparsa in equilibrio solamente nel secondo set, nonostante le assenze di Sander, Lecat e Bucko, colpiti da virus influenzali

La Calzedonia Verona vince per 3 a 0 Gara 1 dei quarti di finale dei play off 5° posto contro la CMC Romagna. I gialloblù di Andrea Giani hanno la meglio dei romagnoli al termine di un match in equilibrio solamente nel secondo parziale, vinto dai padroni di casa ai vantaggi.

La Bluvolley si presenta al match senza tre schiacciatori: Sander, Lecat e Bucko, tutti colpiti da virus influenzali e rimasti fuori dal roster. Giani schiera Spirito al palleggio, Starovic opposto, Zingel e Kovacevic schiacciatori, Gitto e Anzani al centro e Pesaresi libero.
Ravenna risponde con Cavanna al palleggio, Torres opposto, Mengozzi e Ricci al centro, Della Lunga e Van Garderen schiacciatori con Bari libero.

La prima fase del match è caratterizzata da due break, il primo in favore di Verona che arriva fino al 5 a 1 poi controbattuto da Ravenna accorcia e si porta sul meno uno (8-7). Il pareggio arriva sull’11 a 11 dopo un’incomprensione tra Spirito e Kovacevic. La Calzedonia torna subito in vantaggio di un break (13-11), poi allunga fino al 19 a 15. Equilibrio mantenuto anche nel finale, con i padroni di casa che vincono per 25 a 19. Da sottolineare il debutto in SuperLega del giovane veronese, classe 97, Thomas Frigo, che nel finale ha sostituito Aidan Zingel.

I gialloblù partono bene anche secondo parziale. Solamente un fallo di posizione e due ace consecutivi di Mengozzi riportano in parità Ravenna (7-7); Verona perde di incisività in attacco e i romagnoli ne approfittano conquistando due punti di vantaggio. La gara si sviluppa con grande equilibrio, spezzato solamente nelle ultime battute. Perini mura Kovacavic per il punto che vale la prima palla set a Ravenna (22-24). Il duo serbo, Kovacevic e Starovic, confezionano il break che vale il 24 a 24 Il vantaggio della Calzedonia arriva sul 26 a 25 con il muro di Starovic su Della Lunga, poi Torres manda out per il 28 a 26 gialloblù.

La Cmc accelera in apertura di terzo set con l’ace di Ricci (7-10) ma rispondono Starovic e Zingel (9-10). La Calzedonia, azione dopo azione, torna a macinare gioco e punti. Le azioni successive sono un crescendo progressivo; Anzani firma due punti consecutivi e Verona conquista tre punti di vantaggio (16-13) che nel finale vengono confermati. Si chiude sul 25 a 21.

CALZEDONIA VERONA - CMC ROMAGNA 3-0 (25-19, 28-26, 25-21)

CALZEDONIA VERONA: Zingel 5, Kovacevic 15, Pesaresi (L), Gitto 6, Spirito 1, Frigo, Starovic 20, Bellei, Anzani 6. Non entrati: Baranowicz, Sander. Allenatore: Giani.

CMC ROMAGNA: Mengozzi 10, Ricci 8, Cavanna, Della Lunga 6, Van Garderen 7, Polo, Koumentakis 4, Goi (L), Torres 12, Boswinkel, Bari (L), Perini De Aviz 1. Non entrati: Zappoli. Allenatore: Kantor.

ARBITRI: Braico, Goitre.

NOTE - Spettatori 1332, durata set: 24', 32', 25'; tot: 81'.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calzedonia ipoteca l'Europa anche per il prossimo anno: battuta la Cmc 3-0

VeronaSera è in caricamento