Via libera delle Regioni: i saldi estivi iniziano il 2 luglio

Accordo ratificato all'unanimit sulla data di avvio anche per il periodo invernale

Via libera delle Regioni: i saldi estivi iniziano il 2 luglio

A livello di Commissione Attività Produttive della Conferenza delle Regioni prima e successivamente in sede di Conferenza Stato-Regioni, per la prima volta è stata ratificata la decisione di uniformare su tutto il territorio nazionale la data di inizio dei saldi di fine stagione, sia di quelli estivi che di quelli invernali. Lo ha fatto presente l’assessore al Commercio e allo Sviluppo economico Isi Coppola, oggi al termine della seduta della giunta regionale, comunicando che l’inizio dei prossimi saldi della stagione estiva sarà il primo sabato del mese di luglio, mentre per quanto riguarda quelli invernali – che quest’anno sono partiti il 6 gennaio – per una questione di giornata festiva si è preferito concordare che la prossima apertura sia il primo giorno feriale antecedente la data del 6 gennaio.


“Dalle associazioni di categoria – ha commentato l’assessore – questa decisione è già stata accolta in maniera molto favorevole, perché significa togliere le differenze che si riscontravano nelle zone di confine tra Regioni. Per il Veneto, in particolare, quelle a ridosso del Friuli Venezia Giulia, le aree del Veronese che confinano con la Lombardia e le zone del Polesine al confine con l’Emilia Romagna”. “Non è stata una decisione “sofferta” – ha concluso l’assessore Coppola - ma un percorso semplice e assolutamente condiviso in breve tempo. Al di là della diverse modalità con cui queste date vengono stabilite dalle singole Regioni (con legge oppure con deliberazione), la strada per arrivare alla decisione ha fatto scuola. Si procederà quindi in maniera omogenea e uniti per le prossime stagioni, a meno che non ci siano nuove determinazioni da prendere comunque tutti insieme”.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento