rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Interviste

Urbanistica, ok all'ampliamento di edifici agricoli

Oggi alla Gran Guardia si tenuto un seminario di chiarimento sulla nuova norma

Le ultime modifiche alla legge urbanistica regionale sono state al centro di un seminario tenutosi oggi a Verona, nel Palazzo della Gran Guardia, promosso dal presidente della commissione Urbanistica del Consiglio regionale del Veneto, Andrea Bassi. L'iniziativa ha voluto essere un momento di confronto tra amministratori, tecnici e professionisti per illustrare, valutare e commentare le recenti modifiche alla legge urbanistica.

“L’obiettivo – ha sottolineato Andrea Bassi - è quello di illustrare le modifiche, chiarire eventuali dubbi e quindi evitare problemi applicativi della norma. Il focus di oggi si è rivolto in particolare alle novità introdotte per quanto riguarda l’edificabilità nelle zone agricole, che hanno permesso il superamento della cosiddetta sentenza “Cortina”. Oggi, infatti, tutti i cittadini che hanno un edificio in zona agricola, possono ampliarlo fino a 800 metri cubi”.

Dopo la relazione introduttiva dell'architetto Claudio Perin della Direzione Urbanistica e Paesaggio della Giunta regionale, che ha illustrato le recenti modifiche, sono intervenuti l'Avvocato Stefano Baciga sul tema "Gli uffici tecnici comunali nella gestione del territorio. Rapporti tra legge statale, regionale e pianificazione urbanistica. L'edificabilità nelle zone agricole dopo le modifiche introdotte" e l'avvocato Daniele Maccarone sul tema "La legislazione urbanistica speciale. La legge n. 122/1989 - La legge regionale n. 14 del 2009 - La legislazione vincolistica". L’avvocato Maccarone, dopo aver sottolineato che “se si capisce cosa vuole dirci il legislatore, si riesce poi a trovare una soluzione ad ogni problema”, ha ribadito che “molto spesso non sono le norme ad essere scritte male, piuttosto vengono interpretate ed applicate male”. A questo proposito ha citato l’esempio del piano casa, per il quale, se si avessero ben presenti le finalità della legge, i dubbi interpretativi ed applicativi si ridurrebbero di molto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Urbanistica, ok all'ampliamento di edifici agricoli

VeronaSera è in caricamento