Terremoto, alcune crepe alla biblioteca Capitolare

I pompieri: "Soltanto qualche pezzo di intonaco che si stacca, non necessario evacuare"

Terremoto, alcune crepe alla biblioteca Capitolare

Si fermano le scosse di terremoto ma non i controlli ad edifici e monumenti. C’è stata un po’ di apprensione per il distacco di calcinacci ed alcune crepe individuate nel giro scale e nelle sale all'ultimo piano dell'edificio che ospita una delle più antiche e prestigiose biblioteche del mondo, la Capitolare di Verona. I vigili del fuoco si sono messi subito al lavoro per le verifiche richieste: il sopralluogo dei tecnici, accompagnati dal direttore della Capitolare monsignor Bruno Fasani, è proseguito per l'intera mattinata.

“La situazione non è drammatica – fanno sapere i vigili del fuoco -. Durante il terremoto il terzo piano della biblioteca ha oscillato con un movimento rotatorio. Tutto questo ha provocato delle crepe longitudinali lungo i muri. È successo perché l’ultimo piano non si appoggia agli edifici di fianco e quindi si è mosso con più libertà”.


“Non c’è da preoccuparsi - continuano i pompieri -, non abbiamo ritenuto opportuno dare ordini di evacuazione. Si tratta soltanto di qualche pezzo di intonaco che si è staccato, nulla più. Sta di fatto che servono interventi di manutenzione per evitare che le crepe si allarghino. Abbiamo inoltre sollecitato don Fasani a chiedere controlli più specifici”.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento