rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Interviste

Rivoluzione all'Universit, Economia a numero chiuso

Da quest'anno prova d'ingresso per accedere alla facolt. Tra la sede scaligera e Vicenza 920 posti

Saranno 920 i posti messi a disposizione tra le sedi di Verona e di Vicenza: 460 per Economia aziendale (295 a Verona, 165 a Vicenza) e 460 per Economia e Commercio (295 a Verona, 165 a Vicenza). La prova di ammissione consisterà nella soluzione, in un tempo limite di 80 minuti, di 80 quesiti con risposte chiuse a scelta multipla per verificare le competenze di tipo logico e matematico, le conoscenze di lingua italiana e il livello di cultura generale. Nella valutazione finale un peso notevole sarà attribuito al voto di maturità che potrà incidere fino al 50% nella graduatoria finale.
Per partecipare alla prova sarà necessario effettuare una preiscrizione on line sul sito www.univr.it dal 20 luglio al 18 agosto.

“Questa novità permette di inserirci in un sistema già avviato due anni fa dagli altri atenei del triveneto – spiega il rettore Alessandro Mazzucco – Un numero di studenti troppo elevato è infatti incompatibile con i requisiti di qualità sui quali puntiamo. Possiamo così garantire strutture adeguate e didattica di eccellenza. Occorre inoltre tener presente che il numero che abbiamo previsto risulta comunque elevato e si avvicina molto alle immatricolazioni registrate negli scorsi anni”. “Abbiamo deciso definitivamente di puntare sulla preparazione dei nostri studenti e di allinearci alle altre facoltà del territorio – aggiunge il preside Francesco Rossi – in questo modo si limiterà il numero di tutti quei giovani che si iscrivono ad una facoltà senza essere del tutto convinti e che nel primo anno non danno neanche un esame. Siamo certi che questa decisione andrà tutta a vantaggio delle future matricole che potranno contare su una formazione di alto livello per affrontare al meglio il mondo del lavoro”.

La facoltà scaligera di Economia è riconosciuta come una delle migliori d’Italia. Il motivo di tale risultato è da attribuire al valore della laurea conseguita a Verona che decisamente proietta i giovani nel mondo del lavoro. Nel corso del 2010 sono stati avviati a Economia più di 600 stage e, secondo l’ultimo rapporto di Almalaurea, ad un anno dalla fine degli studi quasi il 60% dei laureati lavora, mentre il 26% è impegnato in praticantato o in un altro corso universitario.

Un altro criterio significativo è quello di proiettare sempre di più la formazione degli studenti verso l’Europa: dal prossimo anno accademico sarà attivato il nuovo corso di laurea magistrale in Economics, interamente offerto in lingua inglese. Il percorso fornisce un’adeguata preparazione nell’ambito delle scienze economiche a carattere internazionale e permetterà agli studenti di competere per posizioni lavorative di responsabilità anche in ambito europeo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rivoluzione all'Universit, Economia a numero chiuso

VeronaSera è in caricamento