Quote Fiera, il Pd: "Solita occasione per battere cassa"

Il consigliere Sartori: "L'attaccamento alla Serenissima evidenzia che siamo impiccati al Traforo"

Quote Fiera, il Pd: "Solita occasione per battere cassa"
“Vendita delle quote Fiera? Una nuova occasione da parte del Comune di battere cassa”. è l’accusa lanciata da Stefania Sartori del Pd.

“In realtà è la fiera che fa un grande piacere all’amministrazione, consentendo così di chiudere il bilancio –continua la democratica-. Siamo tutti consapevoli dei problemi di fondi, ma non riteniamo che questa sia la strada da percorrere perché così facendo si rischia di indebolire l’ente e rischia di far perdere al Comune la sua reale importanza all’interno dello spazio fieristico." 

Conclude il consigliere comunale: "Per altro, le somme che si andrebbero ad incassare da questa vendita vengono destinate in parte all’aumento di capitale nella Serenissima che sappiamo essere in società che in questo momento è in una situazione di rischio perché la concessione dello Stato non è così sicura. L'attaccamento all'autostrada evidenzia i primi effetti di una città impiccata al Traforo. Ci chiediamo perché non investiamo nella Fondazione Arena che, si sa, soprattutto in estate garantisce un indotto enorme per la città”.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento