Mostra sul Settecento, sabato un'apertura straordinaria

L'esposizione alla Gran Guardia rester aperta fino alla mezzanotte

Mostra sul Settecento, sabato un'apertura straordinaria
Apertura d'eccezione per la mostra del Settecento. Sabato 31 marzo l’assessorato alla Cultura del Comune propone “La Notte del Settecento”, una serata straordinaria con l’apertura della mostra “Il Settecento a Verona. Tiepolo, Cignaroli, Rotari” fino alla mezzanotte e l’entrata gratuita a partire dalle ore 19.30. Un’occasione imperdibile per quanti non hanno ancora avuto l’opportunità di ammirare la mostra dedicata al Tiepolo e ai suoi contemporanei e scoprire l’arte veronese del Settecento, in esposizione alla Gran Guardia fino al prossimo 9 aprile. A raccontare la ricchezza artistica di Verona nell’età dei lumi, 150 capolavori tra dipinti, sculture, disegni, stampe e documenti, provenienti dai più importanti musei d’Europa.

Accanto agli spazi dedicati ai pittori veronesi Pietro Antonio Rotari e Giambettino Cignaroli, l’esposizione riserva sezioni ai vedutisti come Bernardo Bellotto e al nucleo di opere realizzate per la città da Giambattista Tiepolo. Catalizzatore dell’ammirazione del pubblico la sala in cui è possibile vedere le alternative sulle quali si stanno confrontando i tecnici impiegati nel restauro del Trionfo di Ercole, che il Tiepolo affrescò nel 1761 sul vasto soffitto di Palazzo Canossa e che fu ridotto in 51.000 frammenti dalle bombe nella notte tra il 24 e il 25 aprile del 1945.

La mostra è aperta fino al 9 aprile dal lunedì alla domenica dalle 9.30 alle 19.30 (chiusura biglietteria 18.45); ven. 30 marzo e ven. 6 aprile 9.30 – 21 (chiusura biglietteria 20.15). Con il biglietto della mostra si ha diritto al biglietto ridotto al Museo di Castelvecchio, Museo degli Affreschi “G.B. Cavalcaselle” - Tomba di Giulietta, Museo Archeologico e mostra “Alle origini dell’Archeologia: nel Settecento fra scavo e collezione”, Museo Lapidario Maffeiano. Prenotazioni biglietti e visite guidate: Singoli e Gruppi Silvana Editoriale tel. 02 61 83 64 44, Scuole Aster, tel . 045 80 36 353 / 045 59 71 40. Informazioni: www.comune.verona.it e www.settecentoaverona.it

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento