rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Interviste

Medicina preventiva, in Gran Guardia arriva il convegno

Come affrontare il problema delle gravi patologie attraverso la prevenzione e lo screening

Oggi in Gran Guardia quinta tappa di circuito salute, affronta l’importante tema della medicina preventiva: “cogliere la malattia in tempo e combatterla efficacemente”.

La dottoressa Francesca Caumo del centro senologico screening esporrà i dati di adesione ai programmi di screening indetti dell’ASL 20 di Verona nel 2010, che, purtroppo, rilevano che solo circa metà delle persone potenzialmente a rischio si sono sottoposte al controllo. La popolazione, grazie all’incontro,potrà approfondire le proprie idee sulla prevenzione grazie agli specialisti presenti che mostreranno quando è veramente importante e utile aderire alle iniziative di diagnosi preventiva promosse sul territorio.

A Verona solo il 50% della popolazione invitata si reca a eseguire i test di medicina preventiva. Il quinto incontro di “Circuito Salute” affronterà il tema della prevenzione di gravi patologie attraverso i programmi di screening. L’adesione ai test indetti dalle ASL può salvare la vita: individuare precocemente una malattia significa iniziare a combatterla con la massima tempestività. L’adesione, però, è ancora bassa. “Oggi abbiamo a disposizione dei metodi estremamente avanzati, capaci di individuare gravi malattie sul nascere” - spiega l’ideatrice del Progetto “Circuito Salute” Monica Lavarini, Presidente ACIS e Consigliere del Comune di Verona. - Sensibilizzare la popolazione sul tema della prevenzione è la priorità del “Circuito” “Aderire ai programmi di screening può salvare la vita. Spesso le persone non sono sufficientemente informate e vedono un invito a partecipare ad un test come una cosa superflua, se non invasiva” - e conclude – “Bisogna aiutare le persone a comprendere l’importanza della diagnosi precoce e a capire quando è necessario farla”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medicina preventiva, in Gran Guardia arriva il convegno

VeronaSera è in caricamento