rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Interviste

Maroni: "I primi cittadini devono poter decidere"

Da Parma il ministro dell'Interno ha detto che il decreto sicurezza dar maggiori poteri ai sindaci

Nelle prossime settimane, entro la prima quindicina di giugno, il ministro dell'Interno Roberto Maroni, presenterà un decreto sulla sicurezza per restituire ai sindaci il potere di fare ordinanze in materia di sicurezza. Ne ha dato notizia a Parma, dove ha incontrato un gruppo di primi cittadini. "Il decreto - ha spiegato Maroni - consentirà ai sindaci di fare ordinanze, tenendo conto delle osservazioni della Corte costituzionale". Il decreto affronterà anche il tema della riforma della polizia locale e regolamenterà l'accattonaggio e la prostituzione.

"Le ordinanze dei sindaci in tema di sicurezza - ha detto Maroni - hanno dimostrato di funzionare, dove sono state fatte i reati sono in diminuzione. Credo che sia positivo il fatto che un sindaco possa decidere a seconda delle specificità, le città sono diverse e hanno esigenze diverse. Peraltro - ha spiegato Maroni - ci sono già regolamenti di polizia urbana che prevedono divieti diversi nelle varie città".


Sulla base delle osservazioni mosse alla possibilità per i sindaci di fare ordinanze su questo tema da parte della Corte Costituzionale, secondo Maroni, "ci sono delle questioni di principio che si possono risolvere. Importante è ridare ai sindaci quei poteri che sono necessari". Il decreto che regolamenterà questa vicenda sarà inviato nei prossimi giorni ai sindaci che compongono il cosiddetto tavolo di Parma, "perché da questi sindaci - ha precisato Maroni - voglio dei suggerimenti per eventuali modifiche o miglioramenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maroni: "I primi cittadini devono poter decidere"

VeronaSera è in caricamento