La tecnologia in campo per migliorare l'Amarone

Ricerca dell'universit di Verona sui processi di appassimento e di lavorazione delle uve

La tecnologia in campo per migliorare l'Amarone
La tecnologia scende in campo per migliorare la produzione di vino e lo fa puntando sull’Amarone, uno dei vini più conosciuti e apprezzati del territorio veronese nel mondo. Si è appena concluso un progetto pilota per migliorare i processi di appassimento e di lavorazione delle uve per la produzione di Amarone e Vin Santo di Gambellara.

I risultati della ricerca saranno presentati da Roberto Ferrarini, responsabile scientifico del progetto, venerdì 17 dicembre alle 17 a Villa Lebrecht di San Floriano. Il progetto è nato per iniziativa dell’associazione temporanea di imprese “Appassimento” costituita da 19 aziende vitivinicole e dall'azienda capofila Sordato srl, in collaborazione con il Dipartimento di Biotecnologie dell’ateneo scaligero e il Parco Scientifico e Tecnologico di Verona, realizzato grazie al contributo della Regione Veneto.

Il lavoro rappresenta la continuazione e l'avanzamento del progetto "AmarOne: ricerca sulle dinamiche cinetiche e microbiologiche dell'appassimento delle uve destinate alla produzione di Vino Amarone" realizzato da Terre di Fumane nel 2006 con il contributo della Regione Veneto. L'obiettivo è il trasferimento alle aziende delle conoscenze raccolte durante questi anni di ricerca attraverso la messa a punto degli impianti di appassimento installati e testati nel corso del progetto e attraverso il miglioramento dei protocolli relativi alla lavorazione delle uve e al processo di surmaturazione sia per la produzione di Amarone che di Vin Santo.

I dati raccolti in tutti questi anni di ricerca sui fattori critici del processo hanno permesso di individuare dei modelli matematici in grado di descrivere delle curve di appassimento previsionali in funzione delle diverse condizioni operative e ambientali, grazie ai quali è possibile ottimizzare i processi produttivi e di conseguenza la qualità finale del vino.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento