rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Interviste

La svolta del Traforo, il Comune apre le porte al dialogo

Il vicesindaco Giacino non contrario alla possibilit di una campagna stampa con il Comitato

Il Comitato anti Traforo ed il Comune di Verona sembrano aver finalmente trovato uno spazio per un dialogo che possa portare ad una soluzione condivisa relativa al Passante delle Torricelle. Prendendo spunto dall'apertura verso il Comitato mostrata dal vicesindaco Vito Giacino durante una recente trasmissione televisiva su Traforo e Passante, il Comitato ha deciso di promuove una campagna di informazione e sensibilizzazione chiamata Contémola giusta.

Sulla base dei dati resi noti dall'amministrazione nelle ultime settimane (ovvero la relazione sanitaria, lo studio del traffico e la bozza di convenzione, ndr), Comitato e amministrazione comunale individueranno alcuni punti condivisi che in seguito verranno diffusi attraverso i media locali. Il presidente del Comitato, Alberto Sperotto, ha già provveduto ad inviare formale richiesta al vicesindaco Giacino, che in trasmissione non ha negato tale possibilità e si era detto disponibile ad incontrare il Comitato per discutere insieme.

“I dati usciti finora sono parziali in quanto non permettono ai cittadini di farsi un'opinione precisa su quanto accadrà ad opera realizzata – spiega Sperotto – e per di più sono tardivi, giungendo quando ormai il Consiglio comunale ha approva la relativa variante urbanistica. Si rende quindi necessario un surplus di approfondimento, e l'individuazione di alcune nozioni oggettive a cui dare successivamente la più ampia diffusione attraverso i media”. I punti da discutere, secondo il Comitato, sono tre e riguardano traffico, impatto sanitario e convenzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La svolta del Traforo, il Comune apre le porte al dialogo

VeronaSera è in caricamento