"La preghiera di tutti ci salver"

L'attivit alla chiesa di Tripoli prosegue. Il vescovo veronese: "I cristiani ci siano vicini"

"La preghiera di tutti ci salver"

Nonostante la situazione di oggettiva difficoltà, l'attività religiosa di monsignor Giovanni Martinelli, vescovo di Tripoli, continua. "Abbiamo appena celebrato la messa con un centinaio di fedeli - ha raccontato questa mattina - C'è tanta paura, ma nella calma. Alcune persone erano giunte da una ventina di chilometri di distanza. Avevano passato qualche check point, senza incontrare ostacoli eccessivi. Alle domande dei militari avevano risposto che andavano in chiesa e le hanno lasciate passare".

Una vita per difendere il prossimo, grazie a una fede che non vacilla neanche quando si è costretti a vivere come una minoranza. "L'unica risorsa che abbiamo - conclude - è la preghiera. Ma sappiamo che è la più potente. La vicinanza e l'unità dei cristiani del mondo intero ci è indispensabile".

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento