La politica veronese agli studenti "Anni importanti"

L'assessore all'Istruzione Benetti visita sette istituti. Il presidente Miozzi tra i banchi a Soave

La politica veronese agli studenti "Anni importanti"
L’assessore all’Istruzione Alberto Benetti si è recato in visita stamattina in alcune scuole della città, per portare i saluti di inizio anno scolastico. Prima tappa la scuola elementare Dall’Oca di Borgo Nuovo e poi a seguire la scuola dell’infanzia Vianini di via Brigata Aosta, la secondaria di primo grado Dante Alighieri di via Porta Catena, la primaria Rosani di via Santini, l’istituto Campostrini, la scuola dell’infanzia e il nido Garbini di via Santa Maria in Organo e la scuola dell’infanzia comunale Carso a Ponte Crencano. “Rivolgo agli insegnanti il mio più sentito ringraziamento – ha affermato Benetti - per la dedizione e l’attenzione che riservano agli studenti, ai quali trasferiscono non solo il sapere ma anche il meglio di se stessi. Il loro ruolo in questo periodo storico è delicato ma allo stesso tempo di fondamentale importanza. Sono certo che in loro i genitori troveranno un valido ausilio anche per l’educazione dei ragazzi, compito che però spetta in primo luogo alle famiglie”.  

Anche le scuole della provincia scaligera hanno ricevuto il saluto delle istituzioni. Il presidente della Provincia Giovanni Miozzi e l'assessore all'Edilizia scolastica Marco Luciani hanno infatti visitato le scuole di Soave e Cerea in occasione dell'inizio del nuovo anno scolastico.

La prima visita, avvenuta in concomitanza con l'ingresso degli studenti, ha riguardato l'istituto alberghiero Berti di Soave, che ha riaperto quest'anno dopo i danni causati dall'alluvione dell'anno scorso. Per l'occasione erano presenti Silvio Camponogara e Ernesto Pasetto, rispettivamente assessore ai Lavori Pubblici e all'Istruzione del Comune di Soave; Carlo Zanetti, preside dell'Istituto Berti, e Giampiero Bellomi, progettista-direttore dei lavori. La seconda visita, al termine della mattinata, è stata effettuata al liceo Leonardo da Vinci di Cerea, che offre quest'anno un nuovo indirizzo di liceo artistico architettura-ambiente. Erano presenti il sindaco di Cerea Paolo Marconcini e la preside Luisa Zanettin.   

“Ci siamo dati da fare molto per l'alluvione e quindi essere qui oggi con questa riapertura mi rende particolarmente orgoglioso - ha dichiarato il presidente Miozzi a Soave
- Gli anni della scuola sono una tappa fondamentale nella vita di una persona, e noi tutti abbiamo fatto il possibile affinché questo inizio di anno partisse nel migliore dei modi, soprattutto qui dove tanto dolore è stato causato dall'alluvione. Auguro a tutti gli studenti veronesi che sia un periodo proficuo e simbolicamente lo faccio da Soave perché sia un messaggio ancora più forte e sincero”.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento