rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Interviste

Il turismo batte la crisi: 10,3 percento in pi dal 2009

I dati dell'Osservatorio sul turismo culturale: in crescita le presenze a musei e monumenti

L’assessore alla Cultura, Erminia Perbellini ha presentato oggi, a Palazzo Barbieri, i dati relativi ai musei e monumenti cittadini per l’anno 2010, che registrano il 10,33 percento in più di presenze rispetto al 2009, con oltre 1 milione 250 mila 960 visitatori. “I dati– precisa l’assessore– si riferiscono ai mesi compresi tra gennaio e ottobre e riguardano gli arrivi e le presenze all’interno del territorio comunale. Tutti i musei e i monumenti cittadini segnano un considerevole aumento di visitatori a dimostrazione che il sistema Verona è ancora in grado di attrarre turisti e di creare un indotto positivo per la città, anche in un periodo in cui tutti i settori dell’economia, compreso quello turistico, hanno risentito della crisi internazionale”.

I dati 2010 relativi ai principali musei e monumenti cittadini, sono disponibili dal periodo gennaio-settembre: 97 mila 126 visitatori al Museo di Castelvecchio (nel 2009 sono stati 89 mila 503); 79 mila 130 visitatori al Museo Archeologico del Teatro Romano (nel 2009, 70 mila 871), 225 mila 682 visitatori alla Casa di Giulietta (contro i 192 mila 758 nel 2009); 12 mila 458 visitatori al Centro Internazionale di Fotografia Scavi Scaligeri (nel 2009 10 mila 978); 25 mila 23 visitatori al Museo di Storia Naturale (contro i 22 mila del 2009); 51 mila 10 visitatori alla Tomba di Giulietta (contro i 47 mila 377 del 2009); 650 mila 202 visitatori all’Anfiteatro Arena (654 mila 910 nel 2009).


Tra le iniziative attuate dall’amministrazione comunale per il rilancio del settore turistico a Verona, l’assessore ha ricordato la pubblicazione “Verona Città Unesco – Report 2010”, realizzata dall’Osservatorio sul turismo culturale del sito Unesco “The City of Verona” istituito dall’Assessorato alla Cultura del Comune in collaborazione con l’Università e finanziato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali: “uno strumento molto prezioso – spiega l’assessore – che analizza le diverse tipologie di turisti che vengono a Verona e, in base alle loro richieste, consente di attuare politiche adeguate a migliorare l’offerta turistica del territorio, definire nuove strategie per affrontare al meglio le criticità del sistema turistico e valorizzarne i punti di forza”. Tra le iniziative culturali in programma per il 2011, l’assessore Perbellini ha annunciato: la mostra del pittore Marc Chagall ad aprile, negli spazi espositivi di Palazzo Forti; la mostra sul Risorgimento, da maggio a settembre all’Arsenale; la mostra sul Settecento (con artisti come Tiepolo, Rodari, Cignaroli), da novembre ad aprile 2012 in Gran Guardia; l’inaugurazione, prevista nel 2012, del Museo degli Affreschi alla Tomba di Giulietta. Alla conferenza era presente la direttrice dei Musei civici di Verona Paola Marini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il turismo batte la crisi: 10,3 percento in pi dal 2009

VeronaSera è in caricamento