Il "mito dell'amore", l'accademia lancia il concorso

Studenti e diplomati si impegnano a realizzare un monumento per Verona

L’Assimp (Associazione tra imprenditori e professionisti) e l’Accademia di Belle Arti di Verona “G.B.Cignaroli”, in collaborazione con il Comune di Verona, promuovono il bando di concorso “Scolpire lo spazio”, per l’ideazione del bozzetto di un monumento ispirato a “Il mito dell’amore”. L’iniziativa, rivolta a tutti gli studenti ed ex-studenti dell’Accademia Cignaroli, è stata illustrata questa mattina dall’assessore alla Cultura Erminia Perbellini. Presenti il presidente di Assimp Mauro Galbusera, il presidente ed il vice presidente della Commissione Cultura di Assimp Michele Romano e Jole Biondetti Cardi, il presidente, il vice presidente e il direttore dell’Accademia Cignaroli Stefano Pachera, Romano Tavella e Massimiliano Valdinoci.

“Lo scopo dell’evento – ha commentato l’assessore - è quello di valorizzare il talento e le potenzialità degli studenti dell’accademia migliorando, al contempo, anche l’estetica urbana. Oltretutto il tema scelto, quello dell’amore, costituisce da sempre il tratto distintivo della nostra città nel mondo”. I bozzetti, con la relativa scheda di partecipazione, dovranno pervenire alla sede dell’Accademia di Belle Arti di Verona “G.B.Cignaroli” entro e non oltre il 20 marzo . Possono partecipare tutti gli studenti diplomati presso l’Accademia di Belle Arti di Verona “G.B.Cignaroli” e gli studenti tutt’ora iscritti.

Una giuria composta da personalità dell’Arte e della Cultura, individuate dal Presidente dell’Accademia, dalla Presidenza dell’Assimp. e dall’ Assessore alla Cultura del Comune di Verona, avrà il compito di scegliere il progetto vincitore. Lo studente che sarà premiato vedrà realizzato il proprio progetto che sarà collocato in un parco pubblico della città.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento