Il cordoglio di Zaia: "Deve piangere ancora il Veneto"

Il governatore chiede il ritiro delle truppe dall'Afghanistan: "Stop subito a questa inutile strage"

Il cordoglio di Zaia: "Deve piangere ancora il Veneto"

“È sempre più drammatica la contabilità della missione italiana in Afghanistan. Un’altra morte dentro questa insensata strage, che colpisce un coraggioso militare in servizio nella nostra regione. Ancora una volta piangiamo un giovane uomo strappato al futuro, alla sua famiglia, alle sue legittime aspirazioni. E ancora una volta sfugge il motivo di questo dramma. Le più sentite condoglianze mie e di tutta la Regione alla famiglia di Roberto Marchini e al Corpo di appartenenza, al momento in servizio a Bakwa”. Con queste parole il presidente della Regione, Luca Zaia, esprime il suo cordoglio per la morte del militare italiano, Roberto Marchini, ucciso oggi in Afghanistan e in servizio all’ottavo reggimento guastatori di Legnago.

“Sono stato facile profeta – conclude il presidente – nel chiedere che si ponga fine il più presto possibile a questa che, ancora una volta, definisco un'inutile strage. I tempi, la storia e il drammatico susseguirsi di questi eventi ce lo impongono”. 

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento