rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Interviste

I medici a lezione di gestione dell'ictus ischemico

Il corso si avvale di una simulazione avanzata, implementando conoscenze e strumenti all'avanguardia

Si tratta di un’iniziativa con l’obiettivo di contribuire, attraverso un’occasione di incontro e confronto tra operatori e utilizzando lo strumento didattico della simulazione avanzata in medicina, all’implementazione delle conoscenze e degli strumenti terapeutici attuali per la cura dell’ictus ischemico acuto nella realtà clinica operativa. La terapia trombolitica sistemica, autorizzata e “raccomandata” negli Stati Uniti dal 1996 e in Italia dal 2003, e praticata entro tre ore dall’esordio dei sintomi rappresenta per l’ictus ischemico acuto l'unico intervento terapeutico farmacologico dimostratosi efficace.

Esso è potenzialmente semplice, tuttavia l’identificazione e la selezione del paziente presuppongono l’applicazione di criteri clinici standardizzati e la gestione coordinata e integrata di un percorso diagnostico multidisciplinare articolato e complesso. Il fine del corso è di migliorare la performance individuale e di gruppo nella gestione di un’emergenza medica qual è l’ictus acuto in modo da consentire anche l'estensione dell'uso della terapia trombolitica, ancora ampiamente sottoutilizzata, a tutti i pazienti che ne possono beneficiare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I medici a lezione di gestione dell'ictus ischemico

VeronaSera è in caricamento