Giorgetti: "L'utilizzo delle slot machine deciso dai sindaci"

Il sottosegretario all'Economia, veronese, fa chiarezza su un'interrogazione di un deputato Pdl

Giorgetti: "L'utilizzo delle slot machine deciso dai sindaci"
Spetta ai sindaci la disciplina degli orari di esercizio delle attività di intrattenimento, come chiarito dal Tar del Lazio nella sentenza 5619 del 2010. Lo ricorda il sottosegretario all’Economia Alberto Giorgetti nella risposta scritta all’interrogazione presentata dal deputato del Pdl Marco Zacchera che chiedeva informazioni sulla fissazione degli orari di utilizzo delle new slot nei locali pubblici, sollecitando "azioni tese a far comprendere all’opinione pubblica la necessità di accedere ai giochi d’azzardo in modo più consapevole".

Giorgetti ha poi elencato le attività portate avanti dai Monopoli di Stato sulla cultura del gioco responsabile. Tra queste, sono elencate il progetto "Il gioco è una cosa seria", in collaborazione con la Asl Torino 3 e la campagna triennale "Giovani e gioco" avviata nell’anno scolastico 2009/2010. Sull’uso degli apparecchi da intrattenimento, il sottosegretario ha fatto riferimento alle prescrizioni del decreto interdirettoriale di Aams del settembre 2006 e alla convenzione di concessione che obbliga i concessionari della rete telematica, a "porre in essere attività di informazione agli utenti, relativamente alle regole di funzionamento e di gioco degli apparecchi da intrattenimento, nonché alle prescrizioni e disposizioni vigenti per la tutela del gioco lecito e per la promozione del gioco responsabile, anche in attuazione di specifiche campagne di comunicazione di Aams".

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento