Fratta Pasini riceve in Comune la "resistenza ivoriana"

Il presidente del Consiglio comunale: "Incontro importante anche per i nostri studenti africani"

Fratta Pasini riceve in Comune la "resistenza ivoriana"

Il presidente del Consiglio comunale Pieralfonso Fratta Pasini ha ricevuto questa mattina, a palazzo Barbieri, una delegazione della “Cote d’Ivorie Coalition –Congresso mondiale di resistenza”, organizzazione con sede a Washington, nata allo scopo di sensibilizzare il mondo occidentale sulla crisi ivoriana. La delegazione, in questi giorni in Italia per una serie di incontri istituzionali, era composta dal presidente della “Cote d’Ivoire Coalition” Alain Toussaint e dal direttore esecutivo Balié Topla, accompagnati dal referente in Italia dell’organizzazione Jeremie Goutto e dal rappresentante dell’Associazione studenti africani di Verona Edward Yamba Koroma .

“E’ un incontro importante – ha detto Fratta Pasini – che va a rafforzare l’impegno del Consiglio comunale nella collaborazione con gli studenti africani di Verona, supportandoli nelle loro attività per favorire l’integrazione, approfondire la conoscenza della multiculturalità e informare la cittadinanza sulle problematiche dei diversi Stati africani”.

Alain Toussaint è stato consigliere per la comunicazione in Europa dell’ex presidente della Costa d’Avorio Laurent Gbagbo, dal 2001 al 2010. A novembre 2010 il Paese africano si ritrova ad affrontare la più grave crisi della sua storia che provoca l’esodo di milioni di ivoriani e culmina con l'arresto di Gbagbo da parte delle forze speciali francesi insieme alle forze ribelli Pro-Ouattara, attuale presidente dello Stato. Fondatore della “Cote d’Ivorie Coalition”, Toussaint è oggi l’intellettuale di punta nella lotta per i diritti costituzionali e la sovranità nazionale dei popoli africani.  

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento