rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Interviste

Fareitalia attacca Mandorlini "Giulietta era una zoccola"

L'associazione vicina agli onorevoli Urso e Ronchi: "Non ci si accorge del razzismo strisciante"

Continua a far discutere il coro intonato dall'allenatore dell'Hellas, assieme ai 3mila "butei" accorsi alla presentazione della squadra martedì scorso. Ma l'argomento non viene trattato solo nelle discussioni da bar, anche alcune associazioni culturali decidono di prendere posizione nella diatriba. Era razzismo il coro "Ti amo terrone" indirizzato ai salernitani? Mandorlini spiega che "era solo goliardia", e la società lo appoggia in tutto e per tutto. Altri, invece, la pensano in maniera diametralmente opposta.

Come Fareitalia, l'associazione culturale vicina agli onorevoli Adolfo Urso e Andrea Ronchi, fuorusciti da Futuro e Libertà, il partito fondato da Gianfranco Fini. In un articolo pubblicato oggi sul sito dell'associazione, a firma Graziella Balestrieri, si spara a zero contro l'allenatore gialloblù: "Siamo terroni, che ci volete fare, brutti sporchi delinquenti, eh sì, perché noi siamo sempre delinquenti - si legge nell'articolo tra il serio e il faceto - Sapete qual è la cosa più assurda e che rammarica? Che anche scrivendo pagine e pagine sulla difesa e sul fatto che dire 'terrone' è veramente la parola più umiliante che una persona del sud può sentirsi rivolgere, le teste delle persone che la pensano così non cambiano".

Si prende in esame la querelle veronese in maniera precisa: "Non è tollerabile che un rappresentante dello sport inneggi ad una canzoncina che veramente solo la fantasia dei nordisti poteva inventare. Che poi, qual è il senso di una frase come “ti amo terrone”? Verona, è inutile che lo nascondiamo, ha sempre dato vita a frange estremiste per quanto riguarda il razzismo per cui non si accettano giustificazioni del tipo “non tutti sono così”. I cori non li fa una persona sola ma fosse stata anche una sola sarebbe grave. Come noi del sud siamo tutti terroni e delinquenti, allora quelli del nord tutti razzisti. Che ve la state prendendo? No, dai si scherza, mica si fa sul serio!"

L'articolo si conclude con un suggerimento di punizione: "Ora Mandorlini dovrebbe avere una goliardica punizione, perché questo paese inizia a non avere più regole, e siamo convinti che i tifosi della Salernitana, con grande ironia, perché quella è nostra, mostreranno lo striscione magnifico e sublime che solo dalla mente di uno del sud poteva venire: Giulietta è ‘na zoccola!"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fareitalia attacca Mandorlini "Giulietta era una zoccola"

VeronaSera è in caricamento