rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Interviste

Domani la polizia festeggia il suo "angelo protettore"

Il 29 settmebre, alle 10e30, messa al Duomo in onore di San Michele Arcangelo, patrono degli agenti

Domani, giovedì 29 settembre, ricorre la festività di San Michele Arcangelo, patrono della polizia di Stato. Per l’occasione al battistero del Duomo, alle 10e30, avrà luogo una messa, officiata dal vescovo Giuseppe Zenti, e concelebrata dal cappellano provinciale della polizia don Luigi Trapelli, alla presenza del prefetto di Verona, del questore e di altre autorità civili e militari cittadine.

Come oramai da tradizione, la festività del patrono della polizia di Stato si abbina all’iniziativa del ministero dell’Interno denominata “Family Day”, evento che coniuga il senso di appartenenza al momento di incontro con i familiari dei poliziotti in favore dei quali, nel corso dell’intera giornata, si apriranno le porte degli uffici di polizia.
 

A partire dalla 16.00 di giovedì, per familiari e bambini parenti sia dei poliziotti che del personale dell’amministrazione civile, sarà possibile visitare i luoghi e gli ambienti di lavoro dei propri genitori. San Michele Arcangelo fu proclamato patrono e protettore della polizia da Papa Pio XII il 29 settembre 1949 per la lotta che il poliziotto combatte tutti i giorni come impegno professionale al servizio dei cittadini, per l'ordine, l'incolumità delle persone e la difesa delle cose.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Domani la polizia festeggia il suo "angelo protettore"

VeronaSera è in caricamento