Dalla provincia il nuovo accordo per tutelare il disabile

Miozzi:La Provincia molto sensibile al tema della disabilit, questo documento ne la prova"

Dalla provincia il nuovo accordo per tutelare il disabile
Sottoscritto accordo di integrazione scolastica per allievi disabili. Il documento,frimato nella mattinata di oggi,dal presidente della provincia Giovanni Miozzi e il dirigente dell'Ufficio scolastico Giovanni Pontara interesserebbe 98 comuni.

Secondo Miozzi verranno coinvolte 160 scuole statali e paritarie
, l'università e le strutture sanitarie del territorio provinciale per i circa 4.000 studenti disabili veronesi. L'Accordo stabilisce i tempi e le modalità per l'erogazione dei servizi da parte degli enti locali, delle scuole e delle aziende sanitarie.

Il documento porrebbe l'integrazione scolastica e sociale come condizione indispensabile per la crescita personale e la costruzione della dignità dell'allievo disabile. Il presupposto di tale accordo è che la disabilità non debba essere associata alla persona, ma vada riconosciuta nell'interazione fra il soggetto e il contesto di vita. “La Provincia è molto sensibile al tema della disabilità, non possiamo che essere orgogliosi per la sottoscrizione di questo Protocollo d'intesa.-sottolinea Miozzi-. D'ora in poi saranno semplificate e uniformate le procedure per le famiglie dei circa 4.000 studenti disabili veronesi per accedere ai servizi sia scolastici sia extrascolastici. Un plauso va anche agli assessori provinciali Luciani e Sachetto che, nei rispettivi ambiti di competenza, si sono spesi per la realizzazione di questa iniziativa. A dimostrazione del lavoro profuso in questo ambito basta un dato: la provincia di Verona è l'unica tra le province del Veneto che, dopo i tagli dei trasferimenti regionali per il trasporto dei ragazzi disabili, ha impegnato fondi propri.”

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento