Chievo-Roma nella bufera: "Il Bentegodi vergognoso"

La dirigente capitolina Sensi: "Ridicolizzati all'estero". Il sindaco: "Il Coni aiuta solo alcuni"

Chievo-Roma nella bufera: "Il Bentegodi vergognoso"

Rosella Sensi è furiosa. Dopo la delusione della sconfitta a Palermo, ora si fa spazio la rabbia per il pareggio a Chievo. Non ce l’ha con i suoi giocatori né con l’arbitro Rizzoli, ma con il Comune di Verona che ha fatto sì che domenica si giocasse in quelle condizione. "E’ una vergogna. Abbiamo fatto una figuraccia ignobile a livello internazionale. In Europa e nel mondo". La dirigente romanista parla onestamente della gara, non cerca alibi per la Roma e sa bene che ora Ranieri, e gli undici che scendono in campo, devono fare di tutto per riprendere posizioni. Accusa però il sindaco di Verona: "Il signor Tosi si dovrebbe preoccupare del terreno del Bentegodi: grazie a lui l’Italia del calcio esporta una pessima pubblicità all’estero. La verità è che questa gara non era nemmeno da cominciare: noi ci siamo fatti sentire prima dell’inizio, ma nessuno ci ha dato ascolto. E questo non mi sta bene. I giocatori, su un fondo così pericoloso, rischiano di farsi male".

La Sensi ringrazia il Coni per quello che fa per rendere lo stadio all’altezza delle competizioni nazionali e internazionali ma continua precisando i motivi della sua rabbia: "So che anche il Chievo era contrario a giocare: io ce l’ho con il Comune di Verona e non con l’arbitro che avrebbe comunque dovuto mandare tutti a casa". L’arbitro Rizzoli ha sbaliato solo in parte, perché il Comune di Verona, dopo aver preteso di far giocare il test match di rugby Italia-Argentina, doveva ripristinare al meglio il terreno di gioco, a cominciare dalle linee che, proprio prima della gara di ieri pomeriggio, sono state ridisegnate.


Piccata la replica del sindaco Tosi: "Piacerebbe anche a me ringraziare il Coni per gli investimenti sul terreno di gioco dello Stadio Bentegodi. Purtroppo, sebbene le risorse finanziarie del Comitato Olimpico provengano anche dalle tasse dei veronesi, le investe solo sullo stadio in cui giocano le squadre romane. In ogni caso, pur dispiaciuto per le condizioni del Bentegodi causate dalle precipitazioni record di novembre e dal calendario troppo fitto di gare fra Campionato e Coppa Italia, sono comunque felice se hanno aiutato il Chievo a fare un buon risultato".

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento