Catania battezza il Vinitaly "Eccellenza internazionale"

Domani si entra nel vivo della manifestazione con il commissario Ue all'Agricoltura Ciolos

Catania battezza il Vinitaly "Eccellenza internazionale"
"Una grande rassegna per un grande prodotto che è uno degli emblemi del made in Italy". Con le parole del ministro delle Politiche agricole, Mario Catania, si è aperta la 46esima edizione di Vinitaly. Il ministro Catania, durante la cerimonia di apertura, è stato insignito con il Premio Cangrande “Benemeriti della Vitivinicoltura”.

Il riconoscimento viene assegnato dal 1973 ai grandi interpreti del mondo enologico italiano. Il prestigioso riconoscimento viene tradizionalmente assegnato seguendo le indicazioni degli Assessorati regionali all’agricoltura, che segnalano quanti con la propria attività professionale o imprenditoriale abbiano contribuito e sostenuto il progresso qualitativo della produzione viticola ed enologica della propria regione e del proprio Paese.


Un bagno di folla e una parata di autorità
: dal governatore del Veneto, Luca Zaia, ai parlamentari veronesi, dal prefetto Perla Stancari alle più alte cariche militari, fino ai vertici di tutte le associazioni di categoria. La caratteristica che salta subito all'occhio è il nuovo format calendaristico, da oggi a mercoledì 28 marzo, ma con la vocazione di sempre: rimanere il punto di contatto privilegiato tra il prodotto made in Italy più venduto e apprezzato all'estero, e i buyer provenienti da più di 100 Paesi.

I numeri e le novità di Vinitaly sono anche quest'anno di grande impatto
: oltre 4300 espositori (+4%), il debutto di ViViT - Vigne Vignaioli Terroir, la rassegna dedicata ai vini da agricoltura biologica e biodinamica che ha anticipato la recente decisione Ue di riconoscere le etichette bio dalla prossima vendemmia, grande spazio al canale horeca e ai sommelier, come ricorda il presidente di Veronafiere, Ettore Riello. Il mondo italiano del vino ha registrato nel 2011 oltre 10 miliardi di euro di fatturato, dei quali 4,4 provenienti dall'export (+12% sul 2010) e una quota di mercato mondiale salita al 24,3%.

Si entra nel vivo domani con l'arrivo del commissario Ue all'Agricoltura, Dacian Ciolos assieme al ministro Catania
. Nel pomeriggio di lunedì è prevista la presenza a Vinitaly anche del ministro per l'ambiente Corrado Clini al convegno "Il vino sostenibile. Un progetto Italiano per l'EcoSostenibilità nella Viticoltura", organizzato dal ministero dell'Ambiente.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento