Atv, appello alla Regione: "Niente tagli ai trasporti"

L'assessore comunale Corsi: "Venezia ci riconosca gli stessi contributi delle altre Province"

Atv, appello alla Regione: "Niente tagli ai trasporti"

La stretta imposta dalla Giunta regionale sul bilancio del Veneto rischia di mettere in ginocchio il trasporto pubblico veronese. “A causa di questi tagli c’è il rischio che debbano essere soppresse molte corse – ha detto il direttore generale di Atv Stefano Zaninelli -, questo porterebbe alla cancellazione di 4 o 5 milioni di chilometri di tratte coperte dal trasporto pubblico. Ma non solo, c’è anche il rischio che 150 o 200 lavoratori perdano il proprio posto”.

Una stima ufficiale sulle possibili conseguenze veronesi l’Atv non l’ha ancora fatta, c’è stato troppo poco tempo per fare calcoli, anche perché sia dall’azienda di trasporti che dal Comune di Verona e dalla Provincia, di fatto proprietarie di Atv attraverso, rispettivamente, Amt e Aptv, si sta già lavorando per evitare scenari catastrofici. “Siamo in continuo contatto con gli enti proprietari (Comune e Provincia appunto, ndr) e con i sindacati – ha spiegato Zaninelli – con i quali intendiamo, in modo condiviso, far valere in Regione le nostre ragioni. Si potrebbe fare come in altre regioni, nelle quale i tagli ci sono stati, ma non hanno penalizzato il sistema del trasporto pubblico e si sono concentrati su altro”.


I tagli al trasporto pubblico terranno banco anche durante l’incontro odierno dell’Astra, l’associazione per la sicurezza nei trasporti, che ha già chiesto a palazzo Balbi che i contributi alle aziende di trasporti vengano ridotti solo del 5 per cento, anziché del 25 per cento previsto dalla Giunta regionale. Da parte sua, l’assessore comunale alla Mobilità Enrico Corsi ha già pronta una proposta da presentare a Venezia: “Il problema c’è e ci stiamo muovendo per risolverlo. Una delle strade che stiamo percorrendo è quella di farci riconoscere dalla Regione gli stessi parametri di altre città del Veneto, che in relazione al rapporto chilometri/popolazione ottengono maggiori contributi rispetto a noi”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Verona usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento