rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Interviste

Aeroporto, conclusi i lavori di rifacimento della pista

Pochi i disagi per i passeggeri in questi mesi. La nuova asfaltatura sopporter mezzi pi pesanti

Con qualche giorno di anticipo rispetto a quanto era stato preventivato, lo scorso 10 maggio si è conclusa la seconda fase del piano di rifacimento del 12% della pista dell’aeroporto Catullo, che in 58 giorni ha visto la ricostruzione di 16mila 200 metri quadrati di superficie. La nuova e moderna pavimentazione in asfalto di spessore maggiorato è in grado di supportare adeguatamente le fasi di decollo e atterraggio anche di aeromobili dal peso sempre crescente, in linea con quanto prevista dal piano industriale approvato dall’assemblea dei soci nel corso del 2011.

Il progetto, articolato in due fasi (la prima fase iniziata e conclusa lo scorso autunno e la seconda appena terminata) è stato scadenzato per poter essere realizzato prima dei mesi estivi, quando il traffico sullo scalo tocca la maggiore intensità. Si è lavorato con successo, ad aeroporto chiuso, in orario notturno, per ridurre al minimo le interferenze con la programmazione dei voli ed eventuali relativi disagi ai passeggeri durante la giornata, il tutto in coordinamento con gli Enti di Stato e le compagnie aeree.

I voli dirottati nei due mesi sono stati in tutto diciotto, spostati sull'aeroporto D'Annunzio di Brescia, utilizzato come scalo alternativo a Verona, per mantenere il traffico all’interno del sistema degli Aeroporti del Garda. In questi casi di dirottamenti programmati relativi a variazioni dell’itinerario di viaggio, lo staff operativo ha coordinato il trasferimento dei passeggeri attraverso autobus. I passeggeri sono stati informati preventivamente attraverso il sito internet aeroportoverona.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeroporto, conclusi i lavori di rifacimento della pista

VeronaSera è in caricamento