Gossip

Via ai corsi di formazione per "tagesmutter"

Provincia al fianco della Lessinia per l'istituzione degli "asili in famiglia"

Un altro punto a favore del progetto “tagesmutter” di Boscochiesanuova. Stamattina, al palazzo Scaligero, l’assessore alle Politiche della famiglia, Marco Luciani, ha presentato l’attivazione del corso di formazione per trenta donne, da inserire nel personale educativo per l’infanzia. Un corso che nasce dalla collaborazione fra Provincia e il comune di Boscochiesanuova e organizzato dall’associazione “La Tata” del circuito Domus, che ne affronterà il coordinamento.

L’iniziativa “tagesmutter” era già stata avviata l’anno scorso da alcune mamme della Lessinia, con grande appoggio di tutta l’amministrazione comunale, per fondare alcuni “nidi familiari” in cui alcune mamme si propongono come educatrici e gestrici di centri privati con un masimo di cinque bambini da seguire. In questo modo si tenderà a creare un offerta lavorativa per alcune donne e consentire ai bambini di rimanere in ambiti familiari più agevolanti per la crescita. “Una soddisfazione è appoggiare iniziative di questo genere, che vengono incontro alle necessità di alcune madri nel sostenere la crescita del proprio bimbo” annuncia Claudio Melotti, presidente della comunità montana della Lessinia e vicesindaco di Boscochiesanuova “La nostra comunità guarda con estremo interesse ritenendo che ‘tagesmutter’ sia un sistema unico per dare risposte essenziali a livelli base di assistenza alla persona. Il problema della montagna è rispondere efficacemente a difesa di anziani e bambini e qui ci viene in soccorso l’esperienza trentina nel dare risposte a bisogni evidenti con risorse limitate. In questo modo favoriamo il lavoro e investiamo sulle donne con un servizio qualificato e sicuro”.

Un programma fitto di impegni per le trenta donne impegnate nel corso, come specifica Silvia Geronzi, collaboratrice dell’associazione “Il progetto non va a sostituire gli asili nido ma completa l’offerta degli impianti educativi con un corso che prevede la formazione di donne e madri per 250 ore. Il coordinamento pedagogico sarà della Domus che lavora da dieci anni seguendo gli sviluppi di attività analoghe nei territori trentini”. Il corso, dal costo di 350 euro, partirà a San Martino Buonalbergo, previo una selezione stabilita per il 13 marzo e orari previsti tra le 9 e le 12 del mattino anche per agevolare il lavoro delle mamme. Gli otto moduli di formazione, che si diversificano a seconda delle tematiche, saranno condotti da personale qualificato, sia in materia di salute, igiene e pronto socvcorso, sia per quanto riguarda gli aspetti più squisitamente educativi e formativi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via ai corsi di formazione per "tagesmutter"
VeronaSera è in caricamento