rotate-mobile
Gossip

Ritorno al passato: i bambini giocano in strada

Chiusa al traffico via Campo Sportivo per fare posto ai divertimenti per i bimbi

Chiudere un’intera strada per far posto ai bambini e al gioco è una scelta forte, che mal si concilia con la vita caotica di oggi che vede auto sfrecciare in tutte le ore del giorno e in tutte le direzioni.

Questo avviene in via Campo Sportivo, nei dintorni dei giardini di San Marco, per la prima volta in Italia, dove il presidente della Sesta Circoscrizione Mauro Spada, lo scorso 2 ottobre, ha innaugurato il nuovo spazio ludico. Le automobili lasceranno il posto ai bambini, ai loro giochi, alla spensieratezza che coloro che hanno qualche anno in più ricordano con un po’ di nostalgia. Largo quindi a palloni, peghe, scianchi, nascondini, e chi più ne ha più ne metta, ma la cosa più importante è che i ragazzini potranno divertirsi in totale sicurezza.


Ai lati di via Campo Sportivo, inoltre, sono presenti aree verdi con panchine dalle quali genitori e nonni possono guardare i pargoli in tranquillità. “Siamo soddisfatti di essere stati i primi a realizzare un simile progetto – ha affermato il presidente Mauro Spada. - Il nostro obiettivo, in un certo senso, è quello di tornare indietro con gli anni, al tempo in cui, nei vari rioni di Verona, i bambini giocavano spensierati per la strada”. L’iniziativa è stata fortemente voluta dalla Sesta Circoscrizione, in collaborazione col l’Aga, l’Associazione giochi antichi. Quest’ultima organizza nella nostra città il “Tocatì”, il festival internazionale dei giochi in strada svoltosi quest’anno a fine settembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritorno al passato: i bambini giocano in strada

VeronaSera è in caricamento