rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Gossip

Rischio idrogeologico: "Sbagliati i dati di Legambiente"

L'associazione afferama che 1 Comune su 4 in pericolo. Zigiotto: "E' una media regionale"

La Provincia di Veronanon ci sta e risponde a Legambiente. Un report dell'associazione aveva denunciato il fatto che nel Veneto un Comune su quattro è a rischio idrogeologico. Dal 2002 ad oggi la Provincia di Verona ha speso oltre 12 milioni di euro per la messa in sicurezza dei punti critici del suo territorio. Si tratta per la maggior parte dei casi di fondi propri. Dissesti e frane riguardano soprattutto le zone montane che rappresentano il 20% dell'intera provincia veronese.


“Non è vero che un Comune su quattro è a rischio idrogeologico - ha detto l'assessore alle Politiche montane Giuliano Zigiotto - . L'indagine di Legambiente fa una media regionale, che però sul pericolo frane non fotografa correttamente la nostra area. Nel veronese sono circa una decina, e non venti come vorrebbe la statistica, ad avere problemi di dissesti idrogeologici. Voglio inoltre tranquillizzare i veronesi dicendo che le segnalazioni emerse da Legambiente sono tutte già di nostra conoscenza. Sui rischi da dissesti e frane stiamo infatti già lavorando sui punti sensibili della nostra provincia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rischio idrogeologico: "Sbagliati i dati di Legambiente"

VeronaSera è in caricamento