Programma made in Europe per abbattere il razzismo

Lo scopo di sensibilizzare i giovani verso le culture straniere in quanto fonti di ricchezza

Programma made in Europe per abbattere il razzismo
Oggi, al Palazzo Scaligero, il vice presidente Fabio Venturi ha presentato “Action Courage Verona 2011”, programma europeo che coinvolge giovani provenienti da nazioni differenti in progetti che hanno come obiettivo il contrasto alla xenofobia e al razzismo. Il progetto, che si svolgerà dal 12 al 25 settembre, coinvolge Italia, Germania, Polonia e Repubblica Ceca.

Lo scopo è di sensibilizzare i giovani verso le culture straniere in quanto fonti di ricchezza, e di abbattere i pregiudizi che spesso comportano fenomeni di esclusione sociale. Il partenariato europeo, guidato dal “Centro A.Bi.Emme. L'Albero Cooperativa Sociale Onlus” di Verona, ha organizzato dal 12 al 25 settembre 2011 uno scambio di 33 giovani di età compresa tra i 17 e i 25 anni provenienti da Italia, Germania, Polonia.

l confronto tra giovani provenienti da nazioni europee differenti permetterà di consolidare in loro il senso di appartenenza alla Comunità Europea che va oltre i confini degli Stati e le barriere linguistiche. Oltre a ciò i ragazzi affronteranno un percorso che li stimolerà ad affrontare temi quali quelli dell’integrazione, il contrasto alla xenofobia, agli stereotipi e ai fenomeni di razzismo. Per aiutare i giovani nelle attività, parteciperanno al progetto il Dottor Jean Pierre Pessou, Mediatore Culturale che opera nel territorio veronese, il Dottor Giampaolo Trevisi Capo della Squadra Mobile della Questura di Verona e autore del libro “Fogli di Via”, operatori di Casa di Ramia, Servizio dell’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Verona ed esponenti della Comunità Islamica e Srilankese della città di Verona.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento