rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Gossip

Piace sempre di pi il progetto "Energyland"

A Grezzana via ai lavori per un impianto di energia rinnovabile "mista"

I comuni italiani ed europei potrebbero sfruttare in modo decisamente più proficuo e intelligente le possibilità di sviluppo energetico da fonti rinnovabili, favorite da un quadro normativo senza precedenti. Questo quanto emerso dall’incontro organizzato da Unioncamere del Veneto e da "Fondazione Ambiente Pulito", nell’ambito del progetto europeo "Pvs in Bloom". Il progetto Energyland, la filiera delle fonti rinnovabili, prevede la costruzione entro l’anno 2010 di un impianto pilota situato sul Monte Santa Viola, nel comune di Grezzana, dalla potenza complessiva di cinquecento chilowatt, ottenuta con tecnologie di produzione mista come il fotovoltaico, l'eolico e la biomassa e investimenti per circa due milioni di euro.

"Ventidue aziende del territorio - ha spiegato Germano Zanini, presidente di Innoval - costituiranno entro poche settimane Finval, una S.p.a che diventerà l’ente promotore delle iniziative sul territorio, e nello specifico anche di Energyland. La filiera permetterà a molte famiglie e ad altrettante imprese di entrare a far parte di un Consorzio di autoproduzione di energia elettrica da fonte rinnovabile. Per massimizzare i vantaggi economici, ed è questo il punto che interessa in riferimento al discorso iniziale, Finval stipulerà una convenzione con il comune per sfruttare i benefici previsti dalla legge, che riguardano in modo diretto anche i comuni sensibili alla nascita di iniziative di risparmio energetico e di produzione di energia pulita".


Un’iniziativa che ricalca per certi aspetti un esperimento riuscito nella cittadina di Peccioli, a Pisa, dove un’altra società, la Belvedere, ha dato il là al primo grande impianto fotovoltaico popolare, da mille chilowatt di potenza, investendo cinque milioni in collaborazione con un azionariato composto dagli stessi cittadini del paesino toscano, ricoprendo con pannelli proprio una discarica abbandonata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piace sempre di pi il progetto "Energyland"

VeronaSera è in caricamento