"Per prevenire altre alluvioni vitali i Piani di intervento"

La presidente dell'Ordine degli ingegneri veronesi Ilaria Segala: "Difendere le aree abitate"

"Per prevenire altre alluvioni vitali i Piani di intervento"

Oggi, nella sala Rossa del palazzo Scaligero, l'assessore alla protezione Civile Giuliano Zigiotto ha presentato gli aggiornamenti, riportati dall'Ordine degli Ingegneri, sulla situazione dell'emergenza idraulica che ha colpito il territorio veronese in seguito all'alluvione del 2010. Erano presenti: Ilaria Segala, presidente dell'Ordine degli Ingegneri di Verona; Alessia Canteri del Comitato di redazione del Notiziario dell'Ordine; Sara Pozzerle in qualità di segretario coordinatore della commissione Ambiente dell'Ordine.

Al fine di ottenere risultati concreti e significativi, l'Ordine degli ingegneri e la Provincia di Verona proseguono l'opera di sensibilizzazione delle amministrazioni verso una gestione equilibrata e sostenibile del territorio, in modo da garantire idonea sicurezza ai cittadini. Il grande impegno che gli ingegneri veronesi hanno profuso in occasione dell'alluvione del novembre 2010 è testimoniato da foto e resoconti tecnici pubblicati nel numero speciale del Notiziario dell'Ordine di Verona.

“Presentiamo oggi il nuovo numero del notiziario dell'Ordine degli ingegneri - ha dichiarato l'assessore Zigiotto - dedicato ai temi del dissesto idrogeologico e della pericolosità idraulica dei territori veronesi. La Provincia ha da tempo stipulato una convenzione con l'Ordine degli ingegneri, al fine di offrire un valido aiuto ai cittadini danneggiati da disagi ambientali, come le alluvioni che hanno colpito l'Est veronese l'anno scorso. In queste situazioni di emergenza gli ingegneri si sono subito attivati, offrendo un aiuto pratico alla famiglie ma anche svolgendo perizie sugli edifici e sul territorio, andando così a quantificare immediatamente i danni subiti. Siamo molto orgogliosi del lavoro svolto sinora sia nel nostro territorio, con aiuti concreti, perizie e motopompe donate alla sezione regionale della protezione Civile, sia in altre Regioni, come in Abruzzo, dove sono state effettuate diverse perizie sugli edifici crollati in seguito al terremoto del 2006. Sono particolarmente soddisfatto che Verona e i suoi professionisti siano stati il punto di partenza per tutte queste iniziative”.

“Ormai da un anno l'Ordine degli Ingegneri punta sugli aspetti più comunicativi e divulgativi del proprio operato, tramite pubblicazioni periodiche che possono interessare tutta la popolazione - ha spiegato il presidente dell'Ordine Ilaria Segala - Nell'ultimo numero del nostro Notiziario, abbiamo voluto dedicare la copertina e uno speciale all'alluvione che lo scorso anno ha colpito il nostro territorio e agli effetti idrogeologici che ne sono derivati. L'idea è nata in seguito a un convegno, svoltosi lo scorso mese di aprile, sulla pericolosità idraulica nel veronese, durante il quale sono stati esaminati cause e impatto ambientale degli eventi alluvionali. L'attenzione che poniamo verso il territorio ha come obiettivo la messa a punto di strategie di prevenzione e intervento, che mirano a limitare i possibili e ulteriori danni derivanti da eventi di questi tipo. Le opere di messa in sicurezza riceveranno ulteriore impulso dalla approvazione dei Piani di intervento, che rivestono una importanza fondamentale per la difesa delle aree urbanizzate”.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento