Miozzi per le Pari opportunit, le iniziative

Il presidente della Provincia ha presentato i progetti che verranno sviluppati sul territorio

Miozzi per le Pari opportunit, le iniziative

Stamattina, nella Sala Rossa del Palazzo Scaligero, il presidente Giovanni Miozzi ha presentato le iniziative rivolte alla promozione delle Pari Opportunità. Con lui Monica Tregnago, assessore alle Pari Opportunità del Comune di Salizzole, Paola Perobelli, assessore ai Servizi sociali del Comune di Isola della Scala e Sara Brisotto, consigliere alle Pari Opportunità del Comune di Sommacampagna. Sono intervenuti, inoltre, Michela Pezzani, autrice dell'opera teatrale “VitE in CodicE”, Pamela Occhipinti e Gabriella Sartori, interpreti dello spettacolo ed Andrea Castelletti, responsabile del gruppo Teatro Impiria.

L'iniziativa, realizzata con il contributo della Regione Veneto e il patrocinio della Provincia di Verona, è promossa dagli assessorati alle Pari Opportunità dei Comuni di Salizzole, Isola della Scala e Sommacampagna. Le finalità del progetto sono quelle di promuovere la presenza femminile nella pubblica amministrazione, incentivare le donne a ricoprire ruoli di responsabilità collettiva, e riuscire a creare nella pubblica amministrazione un Organismo di Parità, come componente strategica di una buona amministrazione.

Il convegno di apertura si terrà il giorno 29 maggio dalle ore 10.30 nella Sala Rossa del Palazzo Scaligero e sarà dedicato alle donne e alla politica. Presidente Miozzi: “Sviluppare le condizioni di pari opportunità tra donne e uomini è fondamentale e la Provincia di Verona è fortemente impegnata in tal senso. La rappresentanza femminile nelle istituzioni e nei luoghi decisionali è un segno di civiltà e di modernità a cui tutti dobbiamo tendere. Per quanto mi riguarda, ne sono personalmente convinto, e in ogni occasione ribadisco che ho sempre lavorato con grande profitto insieme con le donne”.


“Questo ciclo di incontri - ha spiegato l'assessore tregnago - trae origine dal progetto approvato dalla Regione Veneto e nasce dall'esigenza di rendere la donna consapevole del proprio ruolo, in un contesto sociale che ancora oggi ne impedisce la piena realizzazione, anche alla luce dei modelli che vengono imposti dai media. La violenza in ambito domestico o al di fuori di esso è una delle più chiare manifestazioni di questo. Noi vogliamo creare un Organismo di Parità che collabori con gli assessorati alle Pari Opportunità già esistenti, che possa essere uno strumento di aiuto per l'interpretazione dei bisogni e la valorizzazione delle nuove competenze delle donne”.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
VeronaSera è in caricamento