rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Gossip

Le visite per l'invalidit civile si possono fare a casa

Presentato il progetto "Anmic Viene da Te", ideato per aiutare chi impossibilitato a spostarsi

E' stato presentato questa mattina al palazzo Scaligero l'innovativo Progetto "Anmic Viene da Te". Si tratta di un'iniziativa sperimentale a livello nazionale attraverso la quale l'Anmic, l'Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi Civili, mette a disposizione dei disabili, che devono presentare le pratiche collegate al riconoscimento dell'invalidità civile e si trovano in difficoltà negli spostamenti, uno staff di medici che compileranno il certificato telematico al domicilio del richiedente e provvederanno ad inoltrare la domanda all'INPS. In questo modo saranno i servizi ad andare incontro alle persone.

A presentare l'iniziativa è stato il presidente della Provincia Giovanni Miozzi, insieme l'assessore ai Servizi sociali del Comune di Verona, Stefano Bertacco, il presidente dell'Anmic Luciano Galvani, il direttore dei Servizi sociali dell'Ulss 21 Raffaele Grottola, il presidente del collegio dei revisori di AnmicGabriele Rodriquez, il consigliere del Comune di Verona Marco Comencini e l'ideatore del nuovo servizio Anmic Federico Modena.

“L'amministrazione provinciale - ha detto Miozzi - si è messa subito a disposizione dell'Anmic per promuovere la conoscenza di questa nuova iniziativa tra i cittadini. Sarà mio impegno contattare i 98 sindaci della provincia per chiedere loro di informare i cittadini che è in funzione un nuovo e prezioso servizio. Troppo spesso, infatti, ci sono persone che, anche avendo diritto a un aiuto economico, non sanno come fare per ottenerlo concretamente. Ed è proprio sulla base di tale considerazione che è nata la proposta Anmic, un progetto innovativo e importante che permetterà, finalmente, di superare quelle barriere burocratiche che provocano scoraggiamento negli utenti”.


Galvani ha aggiunto che il "vero obiettivo consiste nel dare una risposta tempestiva al problema della presentazione delle domande di invalidità civile che, a causa delle procedure recentemente introdotte con la nuova riforma, provocano forti disagi sia ai disabili sia ai loro familiari".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le visite per l'invalidit civile si possono fare a casa

VeronaSera è in caricamento